I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

15 maggio 2009

Primavera in Alsazia : IV° Tappa - RIQUEWHIR

IIl mio breve ma intenso viaggio in Alsazia, non è ancora terminato.
Sono rimasta con i post precedenti alla terza tappa, ed ora proseguo con una nuova tappa; la quarta e cioàè la visita :
alla una stupenda, grazioza e piccola cittadina - una perla del vigneto alsaziano : RIQUEWHIR
La piccola Riquewihr, davvero affascinante, racchiusa da una doppia cerchia di mura e accessibile attraverso alte porte-torri.
Si rimane incantati dal paesaggio: colline di vigneti con piccoli borghi sulle cime fanno da magico sfondo alle strette stradine fatate del villaggio.
La produzione del suo famoso Riesling è un compito al quale si sono dedicate le varie generazioni.

Per calarsi in quest'atmosfera di fiabe il posto migliore è la Torre del Dolder, simbolo della città: costruzione medievale in pietra (eretta nel 1291, poi rinforzata nel 15° e 16° sec.), al tempo stesso porta d'accesso, torre campanaria e torre di guardia.
Attualmente i suoi 4 piani ospitano un "Museo di storia locale" (utensili, armi, incisioni, mobili, serrature).
Purtroppo non mi è stato possibile vederla con le luci serali. Si dice che sembra davvero di entrare in mondo di gnomi e folletti.







Il centro storico, interamente pedonale, è attraversato dalla Rue Général de Gaulle sulla quale si affacciano vecchie e pittoristiche dai colori sgargianti .
I cortili sono degli angoli suggetivi ed accoglienti.

Ecco la poesia che ha postato "anonimo" nel suoi commenti :
(Bello il glicine con le fontane mi ha fatto venire in mente questi versi):
Clof,
clop,
cloch,
cloffete,
cloppete,
clocchette,
chchch......
E' giu',
nel cortile,
la povera
fontana
malata;
che spasimo!
sentirla
tossire.
tossisce,
un po'
cosi tace....
di nuovo,
tossisce.
Mia povera
fontana,
il male
che hai
il cuore
mi preme.........
----
Grazie anonimo :-)