31 luglio 2020

#astratto #informale #opere #dipinti

Terza opera della serie

"LASCIATI FLUTTUARE DAL VENTO 3" - tecnica mista - 50x40 - 2020

tutte le altre mie opere, comprese le precendenti della serie sul mio sito www.artecarla.it


#portocanalecesenatico #cesenatico


Da Wikipedia
Il Porto Canale Leonardesco di Cesenatico è uno dei monumenti più importanti della città.
Il porto-canale di Cesenatico viene scavato nei primissimi anni del sec. XIV dal Comune medievale di Cesena, che lo dota anche di una piccola fortezza per la sua difesa. Il 6 settembre 1502 è oggetto di un sopralluogo da parte di Leonardo di Vinci, incaricato da Cesare Borgia di verificare le infrastrutture civili e militari del nuovo ducato di Romagna: in tale visita Leonardo realizza due disegni del porto canale - una veduta a volo d'uccello e una pianta quotata e orientata - entrambi presenti nel "Codice L", uno dei suoi taccuini di appunti, conservato a Parigi alla biblioteca dell'Instituto de France. Non vi sono documenti che autorizzino a ritenere il Porto Canale di Cesenatico esito di una progettazione leonardesca (il porto esisteva già da due secoli) né modificato sulla base di suoi suggerimenti: tuttavia, il "passaggio" di Leonardo ha avuto una forte valenza identitaria per la comunità locale, tanto da far definire il Porto Canale "Leonardesco".
Da sempre è l'asse portante del centro storico cittadino e bagna le vie Carlo Armellini, Giordano Bruno, il Corso Giuseppe Garibaldi e via Marino Moretti.
Lungo il canale sono presenti alcuni importanti luoghi cittadini:
  • la Casa museo "Marino Moretti"
  • piazza Pisacane
  • la pescheria del 1911
  • piazza Ciceruacchio
Vi si trova inoltre il Museo della Marineria, un museo ospitato in parte all'aperto sulle acque stesse del porto-canale. Vi si svolgono inoltre manifestazioni come la Cuccagna dell'Adriatico e il Presepe della Marineria.

Alcune foto che ho scattato in vacanza a luglio presso Valleverde di Cesenatico












foto di Carla Colombo - copyright 

28 luglio 2020

19 luglio 2020

rassegna stampa

Ringrazio moltissimo l'accademia internaz. IL Convivio per aver pubblicato una mia opera sull'ultima di copertina del loro periodico trimestrale n. 81 uscito in questi giorni. 
Vi consiglio vivamente la lettura di questo trimestrale culturale. Grazie al presidente prof Angelo Manitta ed alla responsabile dott. Enza Conti.


Un angolo di cuore . olio a spatola su tela. 40x50 



10 luglio 2020

#opere #dipinti #astratto #informale

Nuova tecnica...mi piace un sacco


opere: Lasciati fluttuare dal vento - 1 e 2 - dim. cm. 70x50 e 60x80 
- tecnica acrilico su tela - anno 2020 






5 luglio 2020

#orataalcartoccio

Credo di non postare nulla di eccezionale, perchè molti di Voi già sapranno come fare, ma io lo faccio lo stesso, perché ritengo che sia un valido modo di cucinare l'orata e soprattutto assaggiare l'orata in modo gustoso, facile e veloce.

Dopo aver acquistato l'orata (pulitela se già non lo è) prendete:
- carta forno
- rosmarino
- sale
. olio

Preparazione:
- tagliate un pezzo di carta forno
- adagiate l'orata sul foglio,


- mettete poco olio di oliva extravergine sul foglio e sull'orata
- salate
- due rametti di rosmarino



- Se volete potete aggiungere pomodorini, olive, capperi...io la preferisco "nuda" 
- chiudete il foglio con l'orata inserita


- adagiate il tutto sulla teglia forno

in forno a 190/200° - per circa mezz'ora.

et voilà - cottissima e morbidissima, ma soprattutto gustosissima
Non uso la carta alluminio per ovvi motivi di tossicità, ma solo carta forno.
Servite l'orata fumante (non guardate la foto sotto, è solo per farvi vedere la cottura, con patatine e verdurine varie.