I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

24 giugno 2011

Poesia...ad iosa...


Avevo già avuto modo di parlare del concorso poetico abbinato a scatti fotografici organizzato dal gruppo Effeotto di Cernusco  Lomb. al quale avevo partecipato con le mie poesie, una delle quali "L'ADDA..LA MIA ADDA" era risultata fra le prime dieci.
La mostra fotografica unita alle poesie è ora ospite del comune di PADERNO D'DDA presso Cascina Maria. La sera del 22 giugno ho trascorso una bella serata all'insegna di musica di arpa celtica e lettura delle poesie e racconti partecipanti a concorso.
Pochi scatti sulla mostra, mentre per l'interno (musica e lettura- forse-demando ad altro post)


le mie poesie esposte con le fotografie abbinate





complimenti al gruppo EFFEOTTO di Cernusco Lombardone

e visto che parlo di poesia, della serie non ci abitua mai e tutte le volte è una commozione.


Ancora una volta il mio papà "dal cielo" mi sta seguendo, con la poesia a lui dedicata...

....E TE NE ANDAVI
…e te ne andavi
in lacrime di pioggia,
riparato dall’ombrello sgangherato
raccoglievi nel freddo delle spalle
il peso degli anni
dall’aspro amaro sapore.

…e passo dopo passo
lungo la vecchia ringhiera
sussurravi al vento gelido
ed alla silente luna
della vita stanca
colma di affanni, di fatica.

…e tendevi un cenno fugace
alla finestra illuminata,
sparivi nel buio
della notte abbandonata
sulla strada deserta.

… e si rincuorava il tuo animo
per la meta vicina,
diventava rifugio la chiave
che apriva lo scrigno
della notte, in solitudine.
Buonanotte papà!
CIAOOO PAPA'...so dove sei!