I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

31 luglio 2013

mostra personale di Carla Colombo ..DI GIOIA E DI VITA

BIG BANG...ha detto...è ora!!!

La mia mostra personale "...DI GIOIA E DI VITA" apre i battenti.
Potrete visionare un'anteprima delle opere che presenterò sul blog

con regalo finale della mostra per una fortunata/fortunato. 
Scopri come.... cliccando sul link del blog qui sopra riportato.


30 luglio 2013

Classicamente...acquerello

Classico ma sempre molto attuale  il papavero ... ed io l' ho colto  e sistemato in un vaso.
Un bel mazzo di papaveri e  finchè durano me li godo, ma  questi che Vi propongo dureranno all'infinito (ecco il bello del dipinto), che non ha tempo, e più  passa il tempo  più prende valore e tanto pregio per merito dei tanti occhi che lo ammireranno.


opera . Ho colto fiori....papaveri - acquarello su carta cotonata Fabriano, grana fine anno 2013 

28 luglio 2013

26 luglio 2013

Gran Premio città di Pizzo - Diana Musolino


E' la prima volta che partecipo a questo prestigioso premio che si tiene a 
MARINA DI PIZZO  (VV) DAL 27 LUGLIO AL 10 AGOSTO 
(la data della chiusura è stata prorogata)  presso MUSEO DELLA TONNARA.
INAUGURAZIONE OGGI.... 27 LUGLIO 


24 luglio 2013

Una valida idea artistica

Certo che le idee non hanno limiti...

Un egregio signore  ha pensato bene (ed io la trovo un'idea fantastica, ma non perchè sono parte in causa) di inserire in porte di legno dei pannelli dipinti...ed ha scelto proprio la sottoscritta   per questo lavoro piuttosto impegnativo.
Dopo avermi contattata (merito di internet) ed avermi  dato delle dritte sui soggetti che desiderava avere sulle Sue porte, ho realizzato con pittura a olio (pennello + spatola) i pannelli su legno multistrato spesso. 0,8

Vi propongo il primo enorme pannello


opera . serenità campestre - olio a pennello + spatola- dim. cm 85x62 su legno spess. 0,8 - anno 2013 


diritti riservati
Copyright@2013
Carla Colombo

tutte le mie opere sul sito. www.artecarla.it 


22 luglio 2013

Isola di Ibizia : la capitale Ibiza


IBIZA i'biʣʣa, in catalano e ufficialmente Eivissa) è una delle isole Baleari, situata nel Mare Mediterraneo; appartiene politicamente alla Spagna e con Formentera è una delle due isole Pitiuse. Le sue città principali sono: IbizaSanta Eulària des Riu e San Antonio.


Eivissa ,  è il suo nome in catalano ed è quello che utilizzano i suoi abitanti mentre per gli spagnoli e il resto del mondo essa è meglio conosciuta come Ibiza. In italiano  era conosciuta anche come Eviza e, almeno fino alla metà del XX SECOLO , come Iviza, nome con cui è conosciuta anche in inglese
------
Vorrei cominciare con qualche   foto proprio partendo dalla capitale e cioè dalla città di IBIZA, che 
ho visitato di sera, proprio per rendermi conto di quale aspetto caratteristico assume la città.
Come è ormai risaputo tutta l'isola ha  investito molto sul turismo, in particolare, proprio nella città di IBIZA sul divertimento sfrenato e trasgressivo delle discoteche varie.
Famosissime in tutte il mondo sono diventate meta per tanto giovani, ma anche per turisti che vogliano vedere e conoscere anche questo aspetto dell'isola.
Non è stato il mio caso infatti la mia visita si è limitata alla  città vecchia salendo fino alla cattedrale che si trova proprio nella parte più alta della città  per poi scendere nella via che costeggia il porto che è appunto la via "trasgressiva"per poi immergermi nel mercatino Hippy, lungo il porto.
Ibiza, nella sua parte centrale e antica, è molto bella. La città si arrocca su un'altura ed è circondata con mura imponenti. 
Verso il lato del porto  c'è  è un piccolo borgo, chiamato Sa Peña, colmo di ristoranti, bar, boutiques e negozietti vari. 
Vale la pena, se le gambe reggono, (le mie hanno retto), di salire dalla Rocca verso il Portal de Las Tablas e così si entra nella città alta D'Alt Vila e si continua a salire lungo le mura.
Ci sono dei bellissimi belvedere che poi portano al Castello ed al Duomo-Cattedrale  
----



Sono giunta al porto di IBIZA verso le 21,00 


e già dal porto si può ammirare la città "vecchia" con la splendida cattedrale 
Dedicata alla Madonna della Neve
In origine di stile gotico, la cattedrale dell’isola assunse uno stile barocco nelle ristrutturazioni successive.
Nell’anno 1235 le truppe catalane, sotto il comando di Guillem de Montgrí, fecero voto di costruire una chiesa se fossero riuscite a conquistare Ibiza, per cui consacrarono una parrocchia, costruita nello stesso luogo occupato dalla moschea di Yebisah. L’edificio iniziale del secolo XIV, in stile gotico, venne ristrutturato nel secolo XVIII, assumendo perciò uno stile barocco. L'esterno è severo e sobrio, con robusti contrafforti verticali. La chiesa è dedicata a Santa María la Mayor, o Nuestra Señora de las Nieves.


Si sale alla città vecchia attraverso vicoli,   sia dalla porta principale


oppure dalla parte della rocca, come dicevo sopra.  Non mi sono risparmiata e sono riuscita a percorrerle entrambe.  


Da una grande belvedere si ammira  uno splendido panorama del porto e della città sottostante 


mentre la cattedrale appare nel suo splendore 




I vicoli sono stracolmi di negozietti e ristorantini e trattenermi  dagli acquisti è cosa piuttosto ardua...




Non mancano personaggi particolari, mi limito a postarne qualcuno.
Questo qui sotto lo trovavo ovunque...si immobilizzava attaccato ad  un muro e stava lì....imbambolato.


 Queste ragazze si muovevano lentamente senza proferir  parola....




...per ora mi fermo, penso di aver reso l'idea che Ibiza è anche "altro", non solo "quel che si dice" ..

.alla prossima.

foto di Carla Colombo
diritti riservati


Copyright@2013


Due ringraziamenti

Ad inizio settimana  è bello  partire con alcuni ringraziamenti : 

Ringrazio dunque la PRO LOCO DI FILLIGHE  che si occupa di arte a 360° poichè   sul proprio magnifico blog ha dedicato uno spazio ad alcune mie marine:

http://fighillearte.blogspot.it/2013/07/pensieri-balneari-5.html

citandomi fra gli innumerevoli bravi artisti che di solito ospita.
Per me è un onore essere affiancata da tanti nomi di pittori che stimo molto.

Grazie di cuore ed auguro a buon proficuo lavoro e liete vacanze.
-----

Inoltre

Ringrazio prof. Carmine Valendino dell'associazione culturale "LUNA NERA" per avermi fatto l'onore di utilizzare l'immagine di una mia opera "AI MARGINI LA SOFFERENZA" con tanto di didascalia sulla "maternità" dell'opera stessa  e la mia biografia per l'arte informale,  

 per la copertina del ROMANZO : 




Il romanzo,che mi riservo ovviamente di leggere, è in vendita presso la stessa associazione 
al costo di € 11.00.

Grazieee grazie Carmine per il tuo apprezzamento alle mie opere e per questa scelta.

19 luglio 2013

Mercatino dell'antico - Imbersago e nuova iniziativa

DOMENICA 21  LUGLIO
sarò presente al 
MERCATO DELL'ANTICO 
IMBERSAGO 
come di consueto con le mie opere
------

inoltre Vi segnalo una nuova iniziativa della nuova nata Associazione  della quale faccio parte 



Avremo un  banco di  vendita con  magneti "Leggere",  libri sul lecchese, quadernetti, moleskine, frasi di Papa Francesco e tanto buon umore.... speriamo di vedervi numerosi. 

Tutto questo per permetterci di crescere e di offrire agli imbersaghesi e non,  eventi culturali artistici, spettacolim , iniziative varie,   intrattenimento, scambi di libri e addirittura prelievo di libri lungo tutto il percorso delle vie di Imbersago prelevabili gratuitamente negli appisiti totem.
.


Regalaci il tuo sostegno  sulla pagina fecebook 

qualche foto dell'evento qui: 

18 luglio 2013

Comunicazione e tanto fuoco.....

Mi basta davvero poco per essere contenta  e questo è uno di quelli perchè con un piccolo gesto ho contribuito a far aumentare un contributo solidale

RICORDATE????

Ebbene, ho visto che la mia opera è stata inserita nell'elenco "opere vendute"  non ad un prezzo altissimo, ma va bene...ogni goccia serve ampliare il mare.
http://www.artquake.it/opere-vendute?start=28&tipo=&prezzo=
In prima battuta avevano vendute opere a prezzi a più alti, ma poi giustamente, sono scesi per far sì che il ricavato aumentasse...importante arrivare ad una cifra più sostanziosa possibile. 

Ho pensato di inserire questa notizia perchè spero proprio di conoscere il proprietario dell'opera.
Se dovesse affacciarsi su questo blog, lo invito a contattarmi :  carla_colombo@libero.it  a completamento cartaceo dell'opera e dare comunque un nome a  colei o colui che mi ha fatto l' onore di scegliere proprio la mia opera fra le tante in catalogo.


NEWS DI QUESTI GIORNI 


opera : Attimo rovente  - tecnica mista su mdf - cm. 80x20 - anno 2013 

diritti riservati
Copyright@2013


17 luglio 2013

L'isola di Formentera


E' un po' di tempo che non posto proposte di gite e vacanze,  provvedo subito... 
Formentera è una delle quattro isole principali componenti l'arcipelago delle Baleari ; 



assieme alla vicina Ibiza  forma a sua volta una delle Isole Pitiuse. Caratterizzata da vegetazione tipicamente mediterranea, fu sfruttata dai Romani come granaio e deposito di frumento, da cui deriva il nome di Formentera, poiché estremamente fertile grazie all'acqua proveniente da falde acquifere ormai prosciugate da tempo. Quasi completamente pianeggiante, ha un solo rilievo degno di nota, l'altopiano dalla Mola, che raggiunge la modesta altezza di 192 metri.
La popolazione residente è di circa diecimila abitanti, sparsa tra i sei centri dell'isola come il capoluogo comunale Sant Francesc Xavier, La Savina , , sede del porto, turistico . La popolazione cresce a dismisura durante il periodo estivo, visto che l'isola è una delle mete preferite in Eurposa grazie alla bellezza delle spiagge e all'aspetto incontaminato della sua macchia mediterranea.
Le lingue ufficiali dell'isola sono il catalano e lo spagnolo. 

e tra questi villeggianti c'ero anche io e  sono arrivata via mare da Ibizia - cala Llionga


Siamo arrivati dopo circa un'ora di navigazione al porto di "LA SAVINA" dove un pulman, già prenotato, ci avrebbe accompagnato per un giro turistico dell'isola.
Dopo circa quindici minuti giungiamo   alla bellissima spiaggia : 
  •  di Ses Illetes


il mare è proprio così ..le foto non le ho ritoccate.


 Le spiagge di Ses Illetes, situate nel punto più a nord dell'isola   sono le più visitate e frequentate dai turisti. La sua particolarità è quella che in certi punti è una striscia di sabbia di poche decine di metri con il mare su entrambi i lati che a sua volta può essere calmo da una parte e mosso dall'altro. Si può accedere a questa zona, considerata riserva naturale, gratuitamente a piedi e in bicicletta, mentre è necessario pagare un pedaggio se si accede in auto o in scooter. La zona di Ses Illetes è una delle più complete per il tempo libero: sport acquatici, ristoranti, chioschi, amache, ombrelloni, servizi per i bagnanti. Esiste anche un servizio di tragitto marittimo che collega questa zona con il porto de La Savina  e con l'isola di Espalmador.

Dopo aver fatto un bagno super ed esserci  "abbrustoliti per bene" considerando che il sole si prende volentieri perchè è sempre ventilato, abbiamo ripreso il bus che ci ha accompagnati


alla spiaggia di Migjorn

.Migjorn, una delle più grandi dell'isola; la sua superficie di sabbia abbraccia gran parte della costa sud, da La Mola a Es Cap de Barbaria. Per la sua lunghezza e posizione è una delle spiagge meno frequentate dell'isola. 


Altro bagno pranzo veloce e proseguimento. 

Durante il tragitto in bus si possono notare distese di sale




e si giunge dopo circa venti minuti a

ES MIRADOR 
 punto panoramico da cui può ammirare l’intera isola dall’alto. Nelle giornate limpide, come quella che "beccato io" si può godere di una visita eccezionale che si estende fino all’isola di Ibiza.


Dopo aver scattato tantissime foto proseguiamo  e si giunge


FAR DE LA MOLA 
 che sorge nella parte più alta dell’isola con una scogliera di circa 200 metri a strapiombo sul mare ed un panorama mozzafiato. I Gabbiani piangono volando veloci  in cielo ed il mare lascia il suo colore blu nel sogno di mille immagini. Una fusione di colori che mi abbagliano gli occhi e mi lasciano con fiato in sospeso.
Mi viene voglia di allargare le braccia e farlo tutto mio!  






si ritorna così al porto e ci si imbarca ... un poco stravolta e con qualche rossore in più.... ma tanto soddisfatta e contenta della visita all'isola di FORMENTERA. 


ritorno con  destinazione IBIZA Cala Llionga. (alla prossima puntata) 


foto di Carla Colombo 

diritti riservati

Copyright@2013


14 luglio 2013

Un amico - un artista - Maurizio Mancuso

Ho già avuto modo di parlare dell'amico artista MAURIZIO MANCUSO, /cliccate qui/ , ma anche su questo blog nell'etichette : opere di altri artisti , ma non mi stanco mai di proporVi le immagini di alcune Sue ultime opere che mi ha inviato mezzo mail, opere che trovo sempre molto egregie e non di facile esecuzione.

Vi invito a lasciare un commento, perchè Maurizio ha assolutamente bisogno di sentire calore intorno alla Sua arte/ed alla Sua persona. Grazieee!!!

cercando il futuro

corpo femminile

gli amici di Amleto

ritratti rinascimentali

stanza immaginaria


Vi invito a visitare il suo sito 

http://mancusoincisore.weebly.com

ciaoo MAURIZIO e buona vita-arte!!! 

13 luglio 2013

Mi manchi come sempre

Oggi 14 luglio sarebbe stato il compleanno della mia mamma e solo oggi, qui sul blog, riesco a ricordarla nel giorno del Suo compleanno, dopo 11 anni che è mancata. 
Come avrete constatato in tutti questi anni di apertura blog non sono mai riuscita a festeggiare in questo spazio virtuale  le mie ricorrenze private; compleanni vari, anniversari...miei e dei miei affetti mancati o presenti. 
Il motivo? Non lo so neppure io, so solo che è sempre stato così.
----
Quando mancò la mia mamma nutrivo tanta rabbia, esternavo parole cattive ... ero arrabbiata con il mondo intero, e mi facevo un sacco di  sensi di colpa, che tra l'altro mi faccio ancora. In quei giorni scrivevo col dolore dentro che fino ad allora non avevo mai provato. 
Ricordo  un pomeriggio in ufficio, a  pochi giorni dalla Sua scomparsa ebbi la sensazione di piegarmi in due, un dolore lancinante mi prendeva lo stomaco, come se qualcosa mi si spaccasse a metà.
Ho capito che solo in quel momento provavo il vero dolore. 
Feci finta di nulla e continuai il mio lavoro.
---
Quando ad ottobre è uscita  la mia raccolta di poesia "LA MELODIA DEL CUORE" non sono  stata capace   di inserire gli scritti che avevo "per così dire , buttato", perchè quegli scritti erano solo miei e del mio dolore.
Oggi, per chissà quale strano motivo che però non riesco a trovare, e credo sia la prima volta appunto con una ricorrenza, sento di condividere un assaggio di quelle righe...accompagnate ancora con  una parte del mio dolore che provo tutte le volte che penso a Lei. Il tempo alleggerisce ma non ci fa dimenticare. 
---
Questo scritto  che posto non lo ritengo " poesia " ma solo uno sfogo necessario di quel momento, ad un mese esatto dalla sua perdita;ricordo perfettamente che lo scrissi in ufficio ad un mese esatto dalla Sua scomparsa, alla stessa ora del pomeriggio. 
Mamma è mancata il giorno 3 marzo alle ore 14,00 - nel 2002 

oggi voglio augurarti MAMMA -  BUON COMPLEANNO...in questo modo  : 

Quanto ti ho voluto bene

Un mese, marzo … tremendo  
Stesso giorno 3 … maledetto
Stessa ora,  14.00 … oscura
mi hai lasciata.

Stavi male
con la tua febbre alta,
e noi  a guardarci,
increduli, incoscienti
pensando e sperando
che fosse un falso allarme
di quelli domabili,
di quelli vissuti,
 ma sempre vinti.

Le tue membra ci mancavano
sempre di più
e noi a guardarci
e noi a chiederci
e noi a …..!

Abbiamo chiesto aiuto
a chi non ce l’ha voluto dare,
anche tu non ci hai aiutati
forse non hai voluto 
cambiare il tuo destino!

Voglio dimenticare 
o ricordare per non cancellare
come tu, Donna forte, tenace,
hai abbandonato la vita,
hai lasciato tutti noi,
hai lasciato me
con l’amarezza dentro
per non averti saputo dire:

quanto ti ho voluto bene.

Carla Colombo
3 aprile 2002


Ho saputo scrivere anche  parole diverse  e stavolta raggruppate nella raccolta :

               La nostra fine                    

Quelle  attenzioni di amore;
leggeri aliti di brezza
in un mare in tempesta.

Quei  sospiri di vita;
lievi fiocchi di neve
per un iceberg alla deriva.

Quelle lacrime di dolore;
sbiadite perle di collana
per un cuore ormai fermo.

Quelle  paure,
quelle  ansie,
quelle  incredulità …
hanno germogliato
il mio nulla
il tuo tutto
e la nostra fine.

Carla Colombo
14 marzo 2002



Non ti ritroverò nel mio Natale

In un Natale qualsiasi vorrei ritrovarti
per sussurrarti parole che non hai udito,
per accogliere le tue mani ancora ferme,
per ammirare i tuoi occhi non ancora stanchi.

In un Natale qualsiasi vorrei ritrovarti
per quella favola mai vissuta,
per quel arcobaleno sempre stinto,
per quel sogno infranto e mai realizzato.

In un Natale qualsiasi vorrei ritrovarti
soave musica melanconica della mia vita,
leggera capinera di uno stanco mattino
colore flebile della mia ultima amara tela.

In un Natale qualsiasi vorrei ritrovarti
brezza mattutina in un giorno luminoso 
acqua vitale di un albero sempre verde
carezza antica di una  guancia desiderosa.

In questo Natale non ti ritroverò
per raccontarti parole nuove che non ti ho detto ,
per ridarti nelle mani il calore del cuore,
per illuminare i tuoi occhi di un nuovo colore.

Nei miei Natali non ti ritroverò mai più madre mia.


Carla Colombo
30 agosto 2007


Un Natale, quel Natale

Occhi stellari
di luce osannante.

Suoni scanditi
di rimembranze antiche.

Vetrine sfavillanti
di luci artefatte.

Dolci profumati
ai sapori casalinghi.

Assoluta,
esagerata lode
di un Natale
ormai perso,
introvabile,
come è introvabile
quella tua carezza
di un Natale,
quel Natale
che non sarà,
che non potrà
più essere mio.

Carla Colombo
settembre 2007


Tu eri il vento

Freddo,
pesante,
inerte
è sasso
il vuoto che mi assale.

Fragile,
debole,
smunta
è argilla
l’essenza della mia anima.

   Tu eri
   il vento forte
   ed io  
   il filo d’erba

Carla Colombo
gennaio 2010


Mi manchi sempre

Nasconde  il tuo sorriso,
l’impavido cielo
e dietro la costante
nuvola cupa
non ti vedo più.

Al   gioire del giorno,
quel giorno …
… non mi hai destata.


Carla Colombo
19 maggio 2010


La rosa eterna

Ti scorgo ogni giorno d’estate
nell’angolo assolato dell'amato giardino,
che mi ha vista bambina
giocare sul prato a primavera.

Nascosta tra le foglie del vecchio castano
sorvegli instancabile
affetti che conservi nel cuore
nello scorrere lento  delle ore
rintoccate dalle meste campane.

Sei bella, sei unica, 
sei fiammante di colore vermiglio
e profumi d’essenza
da quel giorno che linfa ti donò 
una mano d'amore.  

I miei occhi increduli
adornati da solchi di vita
diventano luce  al vederti
e il volto ricamato dagli anni
ritrova carezze soffuse.

All’improvviso una mano
leggera mi sfiora i capelli
e ritorno bambina
… è mia madre
… con la carezza di allora.


Carla Colombo
7 luglio 2011

A mia madre che il 14 luglio festeggia il suo compleanno (ma non lo festeggerà)


… e te ne stavi

…e te ne stavi
con  luce fioca 
che cadeva dagli occhi,
sulla solita sedia raccolta
nell’angolo della vecchia cucina. 
Sullo sgabello  i piedi
stanchi del giorno
e la coperta di avanzi di lana
dai colori brillanti
copriva le ginocchia infreddolite.

…e punto dopo punto
con filo  sottile
lentamente sfilavi  con cura
dall’uncinetto ricurvo
candide trine preziose.
La telenovela alla tivù
raccontava di storie d’amore
e la luce tremula dall’alto
nascondeva agli occhi stanchi
il piccolo errore del punto.

…e riga dopo riga
intrise di amore
 splendevano ogni giorno
trine preziose di candido pizzo
cucite al tessuto di lino.
Tesori pregiati avvolgevi
che nascevano lunghe le sere
mentre fuori la neve
nell’annuncio della notte silente
cadeva come latte di nuvole.

…e se il sonno tarda a venire
 il divano è ristagno del cuore,
stringo forte il cuscino
imbottito di piume
e cesellato di bianco filet

…e con il tuo viso 
che ho dentro di me 
dormo serena …
…e sei qui...
ancora con me, mamma.

Carla Colombo
28 dicembre 2012 



Ciaoo Mamma - AUGURI - 
...guarda la tua rosa... è ancora fiorita, come 11 anni fa.... 


e come lo è sempre.... anche in antunno.