I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

31 luglio 2012

Un po' di tutto (in pittura)

..ed io corro...Riassumo :

il dott. Eraldo Di Vita, mi ha comunicato in forma ufficiale che la mia personale on-line
 "L'ARTISTA DEL MESE - TOTAL ARTIST  
ha totalizzato al 27 luglio . 9.200 visite 
Dato il successo della mostra, il Dott. Di VIta ha deciso di confermare ancora la mia Mostra per tutto il mese di AGOSTO .
Ringrazio l'esimio dott. Di Vita per la Sua gentile concessione. 
----


 Anno XVIII - n° 4 Luglio - Agosto 2012 .
fen.gif
Bimestrale di Informazione, Arte e Cultura
logo_fen_mini.jpg



mi ha riservato due pagine (persino esagerate nel riportare tutto il mio curriculum ) 
inserendo anche alcune mie opere nella Galleria riservata ad artisti vari 

Ringrazio molto il direttore responsabile dott. Lucarelli 

----

è stato emesso il catalogo EUROARTE di luglio con inserimento della mia opera partecipante 


----

IL Periodico culturale 
BLOC NOTES di Adrano CT 
mi ha riservato una bellissima sorpresa, inserendo la foto e commento dell'incontro 
con il prof. Carmelo Cozzo e la Sua signora .
----

Anche quest'anno mi è stato riconosciuto il diploma quale ringraziamento per aver seguito la parte artistica e di giura dell'evento 
GIOCHI DI LIBERETA' SPI.CGIL DI LECCO 

Vi ho stufato vero? :-)

Scusatemi, ma mi piace dare giusta evidenza a tutti coloro che, sotto diverse dimostrazioni professionali o di amicizia, ma aggiungo anche di affetto in alcuni casi,   riconoscono il mio impegno in pittura.

Grazie per l'attenzione...a presto
---
 Vi lascio in compagnia  (non ridete) di uno splendido esemplare che ha fatto invece a me compagnia per un intero  pomeriggio  (non se ne voleva andare!)
Mi sembra enorme come cavalletta? Non trovate? Di solito le vedo più piccole e più verdi... 


Ovviamente con le dovute precauzione l'ho raccolta su un foglio di carta 
e poi l'ho lasciata libera di volare in giardino ...E VOLO SIAAAAA!!!

30 luglio 2012

Impara l'arte....( copricellulare)

Ho sempre creduto e fatto mio nel limite del possibile, al proverbio "Impara l'arte e mettila da parte" ed ancora ci credo.
Tutto ciò che si impara  in gioventù (ma non solo) ritorna prima poi durante gli anni, qualsiasi tecnica lavorativa (ricamo,uncinetto, maglia, cucito,decoupage, tutto il fai da te..) serve in futuro,  anche se, mi direte, non è così importante saper fare alcune cose. E'  è vero, però saperle fare secondo me è meglio. :-)
Nel mio caso, con la ripresa della pittura, devo dire che negli ultimi anni  ho abbandonato alcuni lavori che mi piacevano  un sacco,. ma ogni tanto rispolvero  l'idea di rimettermi a confezionare piccole creazioni.  
Ed è proprio in questi giorni che in un pomeriggio ho terminato :

COPRICELLULARE

 Il mio nuovo cellulare regalato dai miei figli il giorno del mio compleanno, aveva bisogno di essere protetto, perchè nonostante sia un cellulare modesto che serve unicamente per le funzioni base (è così che lo desidero), necessita di essere protetto dalla mia noncuranza ed a volte sbadataggine. 
Ho guardato in giro per trovare una custodia, ma  tutti avevano  pupazzetti vari e non mi sembrava proprio il caso.... 
Ed allora.....perchè non farmelo da sola!.
Avevo in riposto in una scatola  del cotone per uncinetto avanzato da vecchi lavori di anni addietro e così ho iniziato il lavoro:

INDICAZIONI: (anche se per chi lavora all'uncinetto, basta guardare le foto)
. avviate circa 40 punti di catenella
. punto passo 


- proseguire così fino a raggiungere l'altezza del cellulare


. alla fine lavorate solo per metà ,andando a calare i punti  man mano affinchè esca una specie di aletta per la chiusura
. cucite al rovescio la parte aperta ed il fondo
. rovesciato sul diritto
. cucite un bottoncino a pressione


- un altro bottone decoro ( riciclato ) per chiudere definitavamente il copricellulare. 
- et voilà.......



- se volete potete rifinire l'aletta con il punto gambero.

Poichè quando ho visto terminato il lavoro, mi sono sentita soddisfatta, ci ho    preso gusto, ed ho confezionato anche il secondo, sempre con il cotone avanzato da lavori precedenti.
Qui ho eseguito il punto alto ed il punto basso per il risvolto, intercalando il colore del cotone....ed ho anche eseguito il punto gambero sul risvolto...ed ecco il risultato


Beh dai, nulla di speciale, è stato  solo un modo per fare una cosina un po' diversa. 


foto e creazioni di Carla Colombo 

azzurro o ocra....
qual'è il più caruccio per il mio cell?


Ciaoo a tutti e lietissima settimana colorata. 

27 luglio 2012

Le stagioni vanno e vengono

--ma non  le mie ...(si fa per dire), perchè restano, ed indelebili col tempo, anzi se possibile, acquistano maggior risalto....

Eccole qui, raggruppate con un unico soggetto che poi è sempre colui che manifesta  l'andare delle stagioni, cambiando il proprio abito(scusate  ancora la foto, non è una delle migliori)

opera : Dedica a colori per le stagioni
Olio a spatola su tela
dim. cm. 10x30x4

sono indecisa se  incorniciarle separatamente o raggrupparle in un unico pannello.
Un consiglio è ben gradito....

26 luglio 2012

L'isola di Kos - Empros Thermes

Prosegue il tour dell'isola di KOS...che avevo lasciato per dar posto ad altri argomenti 
E'  giunto il momento dell'escursione a 
Empros Thermes

Qui sulla cartina non è indicato ma si trova vicino a FoKas - Nord Est 

E' consigliabile secondo me, andare al mattino  presto oppure verso sera per evitare il caos della troppa gente, tra l'altro c'è la possibilità di utilizzare il servizio bus. 
Noi ci siamo andati di mattina, dopo colazione. Credo che sia molto più rilassante recarsi alla sera sul tardi, da evitare le ore calde del giorno, proprio perchè l'acqua è già molto calda. Si dice che in alcuni punti raggiunge i 60°- ci credo poco, perchè non si potrebbe pucciare neppure un alluce, ma credo che ai 40° si arrivi tranquillamente, perchè è davvero caldissima. 
Si posteggia l'auto su in alto al piazzale e poi si scende a   piedi lungo una strada sferrata, fino a raggiungere il mare. Per i più pigri è possibile scendere anche con l'auto.


E' un posto molto bello e caratteristico   dotato di  terme naturali, la spiaggia si presenta  di ghiaia nera 


affiancata dalla   scogliera a picco da dove  appunto sgorga la  fonte di acqua sulfurea  che si immette nel mare.




Nel punto dove sgorga la fonte  sono stati posizionati a semicerchio diversi scogli in modo da formare una piscina naturale di acqua molto calda da cui fuoriescono bollicine sulfuree, l'acqua della sorgente si intiepidisce man mano che viene a contatto con le onde che si infrangono e passano tra gli scogli.
----
..ed eccomi  in ammollo nell'acqua caldissima. (il signore vicino a me non so chi sia, ma mio marito ha pensato bene di fotografarlo con me). Ci sono stata per  più di  un'ora. Si crea una specie di salotto "in ammollo". Si chiacchiera con chi ci sta vicino e ci si scambiano informazioni sulle varie escursione dell'isola. 

(foto di Carla Colombo e questa quassù di mio marito)
-----
prelevato da Youtube 



Dopo il bagno nella acque termali ci si può tranquillamente fermare  sulla spiaggia per il bagno in acque fredde.
Il mare si presenta sempre pulitissimo e c'è la possibilità di affittare l'ombrellone ed il lettino. Se passerete una vacanza all'isola di Kos, non dimenticate di visitare queste luogo naturale! 


alla prossima ed ultima tappa con Kardamena e Marmari. 

25 luglio 2012

I colori del buio


I COLORI DEL BUIO

Avvolti
da complici sguardi 
io e te,
incontro al nostro destino,
chiudere
 gli occhi ancora una volta 
per sentire sulla pelle
- l’impossibile  … possibile.
 E  rivivere 
degli anni trascorsi
la notte senza tempo,  
assaporando
 lentamente  tutti i colori 
….dell’arcobaleno
…del sogno

…del buio.

 Carla Colombo
luglio 2012 

 titolo : il buio ha un colore, se ci sei.
foto di Carla Colombo 


Mi piacerebbe conoscere come indentificate il buio?
- il buio ha un colore? e se ha un colore che colore gli assegnereste ? 
- il buio può essere amico? 
- Il buio Vi ascolta o noi ascoltiamo il buio?

ehmmm, mi sa che è un poco complicato, ma lancio lo stesso la sfida... 
---e dopo questo mio pazzo pensiero "al buio".... Vi lascio augurandoVi una buona giornata. 

23 luglio 2012

Un Vostro parere - grazie

Per il mese di agosto partecipo ad un concorso della zona e sabato devo consegnare l'opera la  cui tela (timbrata preventivamente dall'associazione) richiede la rappresentazione di un angolo del paese promotore di tale evento.
Si potevano timbrare due tele, ma da consegnare sarà solo un'opera.
Il paese è Calco e così circa un mese fa mi sono addentrata in quel di Calco per scattare alcune foto che mi permettessero di realizzare un dipinto ed in questi giorni le ho terminate.
Sabato dovrò consegnare l'opera (solo una per il concorso) e mi trovo in difficoltà, poichè come sempre, davanti ad una scelta pittorica sono sempre molto indecisa:
Vi propongo le tue tele  : mi regalate un Vostro parere? 



Qui sopra : un mattino di caldo luglio 
opera rappresenta la chiesina di San Rocco, nel borgo Cereina di Calco.
- olio a spatola su tela - cm. 50x50


Qui sopra :  Poesia dipinta per un'emozione 
rappresenta  Un angolo abbandonato della Villa Moretti - Calco (interpretato nel periodo invernale) - olio a spatola su tela dim cm. 70x70

Insomma....sono molto diversi nei colori e nella impostazione...ecco perchè mi  trovo in difficoltà.
Al via le preferenze : grazieeeeeeeeee.... e così per sabato (forse) sono più decisa su che cosa portare. 

22 luglio 2012

Lettera aperta di Aldo Accardo

Sono passata qualche giorno  fa dal blog di Aldo Accardo dove nel post del giorno ho letto lo  scritto....una lettera aperta al presidente del consiglio dei ministri del nostro Governo.

Nel leggerla  mi si è stretto il cuore ed ho pensato istintivamente    che la dignità umana - certa dignità umana -  va oltre le difficoltà di tutti i giorni e se comunque  si sente la necessità di scrivere le proprie difficoltà, vuol dire proprio  che la dingità umana è ancora più alta...se possibile...del mettere a nudo le propriè difficoltà. 
Perchè allora, mi sono detta,  non dare maggior visibilità  allo scritto di Aldo ed ho pensato nella mia a volte ì ingenuità,  chissà che non arrivi davvero a chi di dovere  e che finalmente la lettera aperta non possa avere una risposta? Per Aldo, ma per tutti coloro che come Lui  vivono difficoltà in questo periodo così complicato

Perchè non crederci in fondo non ci costa nulla...crediamoci!!! In bocca al lupo ALDO...



LETTERA APERTA (già inviata e ancora senza risposta)

di ALDO ACCARDO 
Roma 3 luglio 2012
AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL GOVERNO ITALIANO 
Palazzo Chigi – Piazza Colonna – Via del Corso
R O M A

Oggetto: TAGLI ALLA SANITA'


Professor Mario Monti, Tu ricopri attualmente questa carica e da Te e naturalmente dai Ministri e dai Sottosegretari del Governo Italiano noi cittadini Italiani ci aspettavamo e ci aspettiamo ancora 

quella "equità" da Te molte volte promessa. Capisco che per attuare un programma di austerità e di sacrifici per rimettere a posto l'economia italiana dopo i disastri attribuibili sia alla crisi mondiale, sia a quella europea in particolare e sia infine alla incompetenza di chi Ti ha preceduto, Tu devi ottenere e rispettare le delibere del nostro Parlamento e non solo, però ci sono stati e temo ci saranno, dei provvedimenti che sono lontanissimi dalla "equità" tanto declamata.

Vengo subito al punto. Sono un cittadino italiano nato a Roma nel 1930, pensionato INPS cat. IO, invalido al 100% - vero e non falso – sposato con una donna anch'essa nata a Roma nel 1928, pensionata sociale INPS, invalida al 100% con diritto d'accompagno. Lei è assistita da una signora rumena regolarmente assunta e retribuita per la quale verso i regolari contributi. Il nostro unico figlio nato a Roma nel 1959, sposato, due figlie studentesse, ci aiuta il più possibile non soltanto ecconomicamente. Evito di elencarTi qui tutti i guai fisici che affligono me e mia moglie ma potrei parlarTi del mare di guai economici in cui ci troviamo e ci troveremmo ancora di più ove venissero effettuati i tagli che state preparando. Se richiesto lo farò, magari a parte, con documentazione certificata unitamente alla situazione reddituale completa dalla quale risultano gli unici redditi che abbiamo e che si limitano soltanto ed unicamente alle pensioni INPS che percepiamo. Non possediamo altri redditi di alcun tipo e non siamo proprietari neppure della casa dove abitiamo. Da quello che farei avere si potranno facilmente effettuare gli opportuni accertamenti così che si possa controllare quello che vado affermando. A parte le spese per l'assistenza di mia moglie, nonchè le bollette mensili, bimestrali e via dicendo mi potresti dare un consiglio come continuare a vivere con quello che percepisco e con quello che costa la vita attualmente?

Ti scrivo questa lettera perché ho letto un articolo su un quotidiano che, riguardo la pubblica amministrazione, "non passa il tetto alle pensioni" e che descrive in dettaglio le vostre pensioni e quelle di altri dirigenti che a me hanno suscitato non poca rabbia. Credimi Professore, non invidia, ma impotenza di fronte a queste e ad altre iniquità – vedi privilegi – che governanti, politici, sottobosco ed ex appartenenti alle istituzioni, godono, hanno goduto e continueranno a godere per tutta la loro vita. Posso dare a Te e a chi frequenta i "palazzi" a qualsiasi livello un suggerimento che è ovviamente una provocazione e che forse a qualcuno di voi non dispiacerebbe.

Emanate un decreto legge che istituisca le "camere a gas" di nazista memoria in modo da eliminare i "parassiti" come noi. 

Oppure una mia proposta alternativa, che a me pare ragionevole, può essere quello di ottenere dallo Stato un contributo mensile vita natural durante pari al costo del ricovero ospedaliero di mia moglie per cinque giorni. Credo che ne potranno ricavare un beneficio non indifferente sia lo Stato a tutti i livelli, sia l'ospedale, sia la persona da curare e assistere dentro la propria dimora e a proprie spese grazie al vostro contributo. Ovviamente tale proposta vale anche per altri che si trovano nelle mie stesse condizioni.

E, Ti prego, non rispondermi "c'è chi sta peggio" perchè questo è scontato e non è sostenibile.
Buon lavoro,
Aldo Accardo.

ps. auspico una cortese e rapida risposta.


21 luglio 2012

1962-2012 50 anni di mail art A in omaggio a RAY JOHNSON

..ed io corro corro..ho sempre tanto da postare..ed allora necessarimente corro con i vari post..(scusate)
Non so se conoscete che questo blog mi serve anche per il collegamento col mio sito
http://www.artecarla.it
poichè ho previsto un elenco che aggiorno con  mostre e concorsi
http://www.artecarla.it/mostre.html
Cliccando infatti sulla scritta dell'evento sul sito, si apre la pagina del blog....
Scusate questa mia divagazione, ma è un modo per giustificare in parte questo continuo inserimento.
----
E' in corso fino al 29 LUGLIO Presso
----
esposizione internazionale
CIVICO MUSEO
DELLA MAIL ART
di MONTECAROTTO-AN

1962-2012 - 50 ANNI DI MAIL ART
in omaggio a RAY JOHNSON 
--


Ray Edward Johnson (Detroit16 ottobre 1927 – 13 gennaio 1995) è stato un artista statunitense.
È stato un personaggio chiave nel movimento della Pop Art. Primariamente un collagista, Johnson è stato anche un precoceperformer e un artista concettuale. Definito Il più famoso artista sconosciuto di New York, è considerato uno dei padri fondatori della Mail Art e un pioniere dell'uso della lingua scritta nell'arte visuale.
da Wikipedia 


SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI ANCONA
COMUNE DI MONTECAROTTO
CIVICO MUSEO DELLA MAIL ART
MAIL ART MUSEUM
Assessorato alla Cultura
MONTECAROTTO (Italy)
MOSTRA INTERNAZIONALE
DI ARTE POSTALE
(MAIL ART)
INTERNATIONAL MAIL ART EXHIBITION
1962-2012 – 50 ANNI DI MAIL ART
in omaggio a RAY JOHNSON,
dalla NEW YORK CORRESPONDANCE
SCHOOL OF ART

Per celebrare insieme questo importante anniversario, networkers di tutto il mondo hanno inviato interessanti opere per dare un proprio segno di rinnovata adesione, affetto e riconoscimento ad una “Scuola” che è stata in grado di unire artisti di tutto il Pianeta in una sorta di “racconto artistico collettivo” a testimonianza di un fare arte all’insegna della condivisione, del dono, dell’assoluta libertà.
Opere di :
400 ARTISTI di 37 NAZIONI:
(Argentina, Australia, Belgium, Brazil, Canada, Chile, Costa Rica, Denmark, England, Finland,
France, Germany, Greece, Holland, Japan, Ireland, Israel, Italy, Lettonia, Macedonia, Malaysia, Mexico, Norway, Poland, Portugal, Romania, Serbia, South Africa, South Korea, Spain, Sweden, Switzerland, Turkey, Uruguay, U.S.A., USSR e Venezuela)
dal 30 giugno
al 29 luglio 2012
Inaugurazione:
sabato 30 giugno 2012 – ore 18
a cura di Anna Boschi – Mailartmeeting Archives
con la collaborazione del MUSINF – Museo Comunale d’Arte Moderna e dell’Informazione di Senigallia-AN
Catalogo in galleria
con introduzione del Prof. Carlo Emanuele Bugatti – direttore del MUSINF di Senigallia
e testi di
Baracchi-Baroni-Bleus-Bonanno-Broi-Capatti-Carrera-Daligand-Da Lio-Dall’Acqua-Di Poce-Focardi-Frangione-Janssen-Maggi-Morandi-Romeo
All’inaugurazione performances di
Giancarlo e Rossella Pucci e Fulgor C.Silvi
---
Sto partecipando con la mia mail art

titolo: vola ancora
tecnica : acquerello, china e collage di francobolli datati. 

le foto del bellissimo e curatissimo evento organizzato da Anna BOSCHI (che VI consiglio) 
http://dododada.ning.com/photo/photo/slideshow?albumId=691247%3AAlbum%3A179468&xg_source=msg_mes_network

..ed Anna Boschi (che qui la vedete in foto e che tanto si è prodigata per questo evento) è stata molto carinissima da indicarmi la mia mail e mi ha mandato la foto.

la mia mail art, è la quarta a sinistra nella colonnina dietro ad Anna.
Grazie Anna e chissà che non riesca a venire ad Ottobre al prossimo evento (sarà dura però)

--
ANNA oggi 30 luglio i ha inviato altre due foto dove ora si vede proprio bene la mia mail art...
troppo gentile!!!


Complimenti Anna per tutto..alla prossima

20 luglio 2012

AEMILIA/ARTquake l'arte della solidarietà


il bellissimo ed efficace collage qui sopra, è stato realizzato dalla brava artista ed esperta di programma vari SILVIA BOLDRINI, che molto carinamente si è resa disponibile a crearlo per tutti noi....e pensate più di 800...
POTRETE CONOSCERE MEGLIO L'ARTISTA BOLDRINI QUI:

 http://www.equilibriarte.net/site/SilviaB

Grazie Silvia...come già ti ho detto..sei un portento!!!


----
prosegue sino al 5 Settembre la collettiva - evento benefico come qui sopra riportato (qui sopra la mia opera) 


Ora vi aspettiamo tutti su 
http://www.artquake.it/ dove sarà possibile acquistare ogni opera donata dagli oltre 800 artisti partecipanti!!! 

TUTTE LE IMMAGINI DELL'ALLESTIMENTO 
http://www.equilibriarte.net/articles/1552 

TUTTE LE IMMAGINI DELL'ESPOSIZIONE 
http://www.equilibriarte.net/articles/1554 

TUTTE LE IMMAGINI DEL VERNISSAGE 
http://www.equilibriarte.net/articles/1555


alcune foto






la mia opera , per vedere tutte la altre cliccare sui link sopra indicati. 



Puoi acquistare  un'opera d'arte a prezzi davvero vantaggiosi e nel contempo dare una mano alla ricostruzione del dopo terremoto.
-----
DAL SITO
Il  terremoto è un evento che, prima ancora che la terra, fa tremare l'anima, il cuore. Non occorre esserne vittime dirette, che ti crolli il mondo attorno e che ti ritrovi, in pochi secondi, a ricominciare da zero. E' un evento che genera panico, quello silenzioso e profondo che ti si radica dentro, minando alla base il castello di sabbia di certezze acquisite e fino ad allora indiscusse.
E poi l'impotenza, l'impossibilità di fare qualcosa contro l'ineluttabile. Terrore panico che non ti lascia tregua. E pena, quella nobile, verso tante persone che in una frazione di vita, dopo tanto lavoro e tante speranze, si trovano senza più nulla. E' un dovere etico, prima ancora che un obbligo frutto della necessità, operarsi per aiutare chi in questo momento vive la drammaticità degli eventi e l'angoscia per un futuro incerto. In questa ottica credo sia doveroso anche da parte di chi vive "la parte più bella del mondo", l'arte, adoperarsi per aiutare chi ha bisogno ora più che mai.
L'idea è quella, supportata primariamente dallo Zonta Club International di Reggio Emilia, dall'Accademia di Belle Arti di Bologna e dal Comune di Reggio Emilia (e di tutti quegli enti che vorranno aiutarci, Regione e Provincia in testa) di organizzare una raccolta di opere d'arte donate da artisti di tutta Italia (sono già più di 600 le adesioni, anche da parte di importanti protagonisti della scena artistica nazionale, raccolte in una sola settimana d'appello vis Facebook) la cui vendita sia finalizzata alla ricostruzione dei comuni di Rolo (RE), Cavezzo (MO) e Quistello (MN), fortemente colpiti dal sisma. A questo progetto, significativamente intitolato "ARTquake", "il sussulto dell'arte", che non ha altro protagonista se non l'aiuto alle popolazioni colpite, sono chiamati a partecipare artisti d'ogni parte d'Italia, curatori, critici e galleristi dalle formazioni più disparate, semplici cittadini. Ad ognuno di loro verrà semplicemente chiesto di donare un'opera che successivamente, sotto l'egida ed il severo controllo di un ente onlus (abbiamo chiesto all'ANCI di farsene carico), entrerà a far parte di una mostra pubblica a Reggio Emilia prima di essere posta all'asta per devolverne il ricavato a favore delle popolazioni colpite. Abbiamo già raccolto l'adesione del Comune di Reggio Emilia e dei suoi Civici Musei, dei principali operatori culturali del Comune di Reggio Emilia coordinati da Alberto Agazzani, ideatore dell'iniziativa, con la segreteria organizzativa di Lia Bedogni ed il
ARTquake
supporto comunicativo di Lorenzo Paci (equilibriarte.net) e Amedeo Bartolini (NFC edizioni di Rimini). Ci attendiamo l'adesione dei vari Club Service operanti sul territorio: Rotary, Lions, Soroptimist.
La mostra si svolgerà presso il prestigioso spazio dei Chiostri di San Domenico, a Reggio Emilia, dall'11 luglio al 5 settembre, perciò le opere dovranno pervenire all'organizzazione entro e non oltre il 5 luglio. Le opere saranno esposte con l'indicazione di un'offerta minima d'acquisto diretto (on-line presso il sito www.artquake.it o tramite un apposito modulo con bonifico bancario) per l'acquisto diretto: le opere rimaste invendute "direttamente" saranno oggetto di una lotteria, i cui biglietti saranno venduti al prezzo di 50€ cadauno, nel corso del finissage del 5 settembre.
Il ricavato sarà interamente e direttamente messo nelle mani dei sindaci di Rolo , Cavezzo e Quistello.
Per realizzare tutto questo stiamo lavorando alacremente e ci appelliamo a tutte quelle realtà, anche economiche, desiderose di dare il loro contributo a favore di questa popolazione. 

19 luglio 2012

expoart di giugno - periodico d'arte


Su EXPOART . PERIODICO CULTURALE 
 DI AVERSA del mese di Giugno  
sono in compagna di due grandi artisti : CARLO CAPONE E SILVIA CATINO 



    Collaboro con Expoart  - Sempre dalla parte dell'arte - 

 e così scrive: 
Arriva l'estate e con essa arriva un pò di meritato realx.
ExpoArt saluta la calda stagione, col consueto speciale estate, pubblicato solo online.
Il nostro magazine vi dà appuntamento col suo formato cartaceo ad OTTOBRE, in una veste grafica rinnovata. Grande novità, in quest'ottica, la rilegatura delle pagine, che saranno brossurate. Ma ExpoArt, secondo la sua concezione innovativa, sempre alla ricerca di nuovi orizzonti da esplorare, si rinnova anche nei contenuti. Vi saranno nuove rubriche, altre interviste a protagonisti del mondo dell'arte, dello spettacolo, della cultura. Ancora maggior spazio sarà offerto all'agenda delle manifestazioni artistiche e culturali. Ciò rende, in maniera ancora più evidente, ExpoArt una vetrina imperdibile, la cui crescita esponenziale è confermata dai numeri.
Per i clientialla ricerca di spazi alternativi, sono previste anche delle interessanti promozioni online create su misura per ogni singola inserzione pubblicitaria. Un piccolo esempio: per ogni tre uscite pubblicitarie annue sulla rivista sara' offerto gratuitamente un banner sulla home page del sito della rivista www.expoartccinfo. Questa e tante altre offerte vi aspettano, scegliete quella che fa per voi.
Pubblicizzate il vostro Evento, il vostro Concorso, la vostra Attività Culturale. 


IL NUMERO DI OTTOBRE E' IN PREPARAZIONE: PRENOTATE IL VOSTRO SPAZIO!
Siate i primi a farlo, perchè le prime adesioni si accapparreranno le prime pagine,
che è statisticamente dimostrato, sono quelle di maggior interesse per il lettore. Ultima data per inviare il materiale 10 OTTOBRE 2012
ExpoArt Magazine Cartaceo
Uscita prevista fine Ottobre 2012
---------------------------------------------------------------------------
Promozione
.ExpoArt offre: *sconto
*-Un Quarto di pagina 15€uro + 2 copie della rivista cartacea
Nel Quarto di pagina  potrà inserire una sola opera con relativa didascalia tecnica e propri
dati (indirizzo, telefono,e-mail, sito web).


*-Mezza pagina 25€uro + 2 copie della rivista cartacea
Nella mezza pagina potrà inserire una sola opera con relativa didascalia tecnica e propri
dati (indirizzo, telefono,e-mail, sito web).

*Pagina Intera 70€uro + 3copie della rivista
-Nella pagina intera  potrà inserire una o più opere con relativa didascalia tecnica, e propri
dati (indirizzo, telefono, e-mail, sito web).


-Due pagine intere 140€uro + 4copie della rivista

-Tre Pagine intere 255€uro + 4copie della rivista

-Quattro pagine Intere 328 + 4copie della rivista
-COPERTINA più una pagina intera 300€uro + 4copie della rivista
...........................................


Sono disponibile per altre informazioni che si rendessero necessarie. Credo sia interessante per pittori, fotografi, e comunque tutti coloro che vogliono rendere noti i loro lavori artistici. 
Presso il mio atelier è possibile esaminare la rivista. 




Vent'anni dopo - 19 luglio 1992 - 19 luglio 2012 - Paolo Borsellino e la strage di Via D'Amelio

La strage di via d'Amelio fu un attentato di stampo terroristico-mafioso messo in atto il pomeriggio del 19 luglio 1992 a Palermo in cui persero la vita il giudice antimafia Paolo Borsellino e la sua scorta. 



L'attentato segue di due mesi la strage di Capaci, in cui fu ucciso il giudice Giovanni Falcone, segnando uno dei momenti più tragici nella lotta alla mafia.[1]
L'esplosione, avvenuta in via Mariano D'Amelio dove viveva la madre di Borsellino e dalla quale il giudice quella domenica si era recato in visita, avvenne per mezzo di una Fiat 126 contenente circa 100 chilogrammi di tritolo.
Secondo gli agenti di scorta, via d'Amelio era una strada pericolosa, tanto che era stato chiesto di procedere preventivamente ad una rimozione dei veicoli parcheggiati davanti alla casa, richiesta però non accolta dal comune di Palermo, come rilasciato in una intervista alla RAI da Antonino Caponnetto.



Oltre a Paolo Borsellino morirono gli agenti di scorta Agostino Catalano(caposcorta), Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e a cadere in servizio), Vincenzo Li MuliWalter Eddie Cosina e Claudio Traina. L'unico sopravvissuto è Antonino Vullo, risvegliatosi in ospedale dopo l'esplosione, in gravi condizioni. La bomba venne radiocomandata a distanza ma non è mai stata definita l'organizzazione della strage, nonostante il giudice fosse a conoscenza di un carico di esplosivi arrivato a Palermo appositamente per essere utilizzato contro di lui. Si sospetta che il detonatore che ha provocato l'esplosione sia stato azionato dal Castello Utveggio
Dopo l'attentato, l'"agenda rossa" di Borsellino, agenda che il giudice portava sempre con sé e dove annotava i dati delle indagini, non venne ritrovata. Sul luogo dell'attentato giunse immediatamente il deputato ed ex-giudice Giuseppe Ayala che abitava nelle vicinanze

tratto da Wikipedia

Per saperne di più su PAOLO BORSELLINO :

17 luglio 2012

La luna di Nina

 la mia amica sicula NINA GRIOLI malata di LUNA, mi ha mandato queste immagini circa un mese fa e quasi me ne stavo dimenticando.
Come dicevo Nina è malata di luna nel senso che la Sua digitale è sempre puntata verso il cielo in particolare  di sera e riprende la luna nelle sue vari fasi....ormai l'hai immortalata in centomila foto.
Questa volta si è divertita a creare una Sua specialissima LUNA ..e come non dare lustro a queste immagini?


riflessi di luna 


Sensazioni nella notte 

Belle vero? Che ne dite?
Io non so come faccia ....so solo che sono molto affascinanti. 


se invece volete vedere le mie ultime lune dipinte le trovate qui sul mio sito 
http://www.artecarla.it/acque_marine.html

..e COME SI DICE :
l'APPETITO VIEN MANGIANDO...


Nina quando ha visto le due lune qui sul blog, me ne ha mandata subito un'altra, accompagnata da una poesia di FRANCESCO BALDASSI, l'amico nostro e poeta di Roma ,del quale ho anche già parlato qui , ma anche sul blog degli artisti :


Congiunzione 

....
Consumami così
lentamente lambendo il mio respiro.
E' in quest'età
di calde estati rombanti
e di ciccli scanditi
DA GRAVITA' LUNARI
sottraggo all'incertezza
la sollecitazione
che scende dallo spazio delle nubi.
ma se vuoi
pronuncio ancora solenne la promessa
di confinare il mio presentimento
dentro la congiunzione 
insondabile del cuore.

F.BALDASSI


16 luglio 2012

Sono in vena di regali

..già ma per ora solo regali ai miei soggetti artistici :-)
Nell'opera precedente ho regalato al mare un'emozione ed ho visto che è stata raccolta, ed allora insisto ed in  questa ultima opera  dono al mio fiume un segreto...perchè so e conosco il mio fiume e sono sicura che non mi tradirà mai, e tacerà per sempre.
Non sempre   è così nella vita pensando di confidare a persone che si reputano fidate alcuni segreti...


Che ne dite...i segreti devono rimanere tali e non confidarli a nessuno?
E' aperto il dibattito ....se vi va!!!



opera : Al fiume dono un segreto d'amore
olio a pennello + spatola su tela spessorata
dim. cm. 69x34x3 - anno 2012 




Lettura dell'opera del dott. Romeo Aracri - 16 luglio 2012

Una luce crepuscolare accende sulla tela quella che è una «visione interiore», di luoghi, cose, fatti, sempre palpitanti nell’anima come lo sono i sogni e le illusioni,anche quando rappresentano luoghi della sua terra. La pittura, per Carla Colombo, è un viaggio nella memoria, un concerto di limpide emozioni, che assumono la forma e la consistenza del colore, nel segreto riproporsi di un incantesimo antico. I suoi dipinti,come in questa splendida composizione, spesso rasentano la monocromia, tutto è e deve essere rarefatto, aereo, appena percettibile,onirico. Ed è per questo che questa opera è straordinariamente appagante, un meraviglioso lenimento della malinconia, un distaccarsi, in alto, dal quotidiano per immergersi nel caldo cromatismo avvolgente di un blu che si distende con lievissime strisce che animano la tela. Ciò che colpisce di più è la passione non solo per la tecnica pittorica, ma per la ricerca del soggetto da rappresentare che non è mai banale e che lo porta ad approfondire, non tanto gli aspetti più immediati di ciò che lo circonda, quanto le suggestioni cromatiche, il gioco di ombre e luci e le prospettive particolari che danno ai suoi quadri una visione onirica della realtà. 

Questa artista sperimenta visioni metafisiche con una pittura essenziale e trasmette sensazioni di volta in volta sentimentali o liriche. Pennellate forti, pastose, e insieme soffici e velate, quasi a voler rendere visibile l’invisibile, cercando di regalare non solo un segreto vera al suo fiume ma una emozione vera tutti noi.

Grazie di cuore Romeo. 


Il poeta PINO PALUMBO , dopo aver visto il dipinto e letto i vari commenti mi ha omaggiata di questa poesia : 


"ADDA"


A te
acqua dell'Adda
fiume d'infanzia
e di vita superba.



A te 
fiume silente
che accogli grato
i miei silenzi.



A te
Adda sussurro
un lieve
mio dolce pensiero
e che da te sia
sulla cresta portato
come un sovrano
sul trono.



A te
Adda dono
un intimo
mio dolce d'amore segreto 
e che da te sia
sul tuo fondale riposto
come il più meraviglioso
tesoro
come il più fantasioso
mistero
....fino alla morte
inconfessato.

Pino Palumbo
17 luglio 2012