I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

31 ottobre 2016

Premiazione concorso nazionale letterario "LunaNera"

Nella sala congressi della UTL di Gongorzola, si è tenuta la premiazione del concorso nazionale organizzato dall'associazione culturale LunaNera, presieduta dal presidente Carmine Valendino, dalla vice presidente Roberta Borgianni e dal socio fondatore Alessandro Moschini. Il pomeriggio è trascorso dunque all'insegna della lettura delle tante poesie e dai tanti racconti presentati al concorso con intermezzi musicali del bravissimo Alessandro Moschini. 
Le due antologie, proposte per l'evento , riportano in copertina le mie due opere a tema "Luna" che l'associazione mi ha richiesto. 

E' stato emozionante vedere nelle mani dei vari autori le antologie stupende recanti le mie opere. Una mia poesia " Troppe breve" è stata giudicata dalla giuria meritevole DI SEGNALAZIONE. . Ringrazio tutti per il bellissimo pomeriggio, in particolare Roberta Borgianni per aver decantata in modo superlativo la mia poesia / da brividi /
IL RICAVATO DELLA VENDITA DELLE ANTOLOGIE, AL COSTO DI €15,00 SARA' DEVOLUTO ALL'OSPEDALE MAYER DI FIRENZE (BAMBINI MALTRATTATI E ABUSI VARI)
La poesia meritevole di diploma di Segnalazione 

TROPPO BREVE
Come vorrei,
custodire nel vaso di Pandora
riposto all'ombra del glicine sfiorito dal vento
il piacere dell'attesa 
e sentir ancora l'eco delle stelle;
fragole succose dipinte di rosso passione 
e more selvatiche su rovi pungenti!

Come vorrei
che il silenzio dell'attesa richiamasse
l’alba rosata all’improvviso dietro al monte 
e sfondasse il fracasso dell'anima persa
in questo corpo stanco di bugie;
caramelle avvolte in carta dorata
e falce di luna morente nel calar della notte!

Come vorrei 
che le parole raccolte nelle pagine 
di una storia d’amore e di dolore
… di dolore … e di amore 
affondassero unghie di sangue nei giunchi 
legati con catene arrugginite che stridono
e crepitano col nome di Liala!

Come vorrei
… ma il canto dell’alleluia è breve 
per rivedere il glicine in fiore!

Carla Colombo 
10 giugno 2016
copyright