I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

9 dicembre 2009

Giornata Internazionale dei Diritti dell'Uomo

Il 10 dicembre, un'occasione, in tutto il mondo, per ricordare e rinnovare la Dichiarazione promulgata a Parigi, in quel giorno del 1948.
Il rispetto dei diritti umani è inscindibile dal rispetto per la vita, le culture, l'ambiente.
E' quindi il punto di partenza di ogni strategia per promuovere un vero benessere. Per tutto il pianeta.

Ognuno di noi può fare qualcosa. Possiamo informarci, prima di tutto. Possiamo agire, per informare.

E possiamo soprattutto impegnarci in prima persona a vivere, anche nella nostra sfera, in modo più etico nei confronti di chi ci sta vicino.

------------
Si celebra la Giornata Mondiale dei Diritti Umani che quest'anno coincide con il 60° Anniversario della Dichiarazione Universale adottata dalla Assemblea Generale dell'ONU il 10 dicembre 1948.


Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, in un messaggio diffuso in occasione delle celebrazioni in corso in tutto il mondo, ha affermato:

"Questa Giornata dei Diritti Umani è l'occasione per celebrare anche il 60mo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Redatta nel contesto storico di totale distruzione e indigenza della fine della seconda guerra mondiale, la Dichiarazione riflette le aspirazioni dell'umanità per un futuro di prosperità, dignità e coesistenza pacifica.

La sua adozione rappresentò un evento epocale. Oggi, la Dichiarazione rimane una delle parti costitutive dell'identità stessa delle Nazioni Unite.

Le sfide con cui siamo alle prese oggi sono tanto impegnative quanto quelle che dovettero fronteggiare i redattori della Dichiarazione. Stiamo affrontando una crisi alimentare e una crisi finanziaria. Prosegue ininterrotto l'assalto del genere umano all'ambiente. In troppi paesi si esercita ancora la repressione politica. E come sempre, i più esposti continuano a essere in prima linea nella lotta contro povertà e abusi.

I più fortunati tra noi, coloro che sono stati risparmiati dagli effetti più nefasti di disastri, povertà e instabilità, non possono fare finta di nulla. Gli effetti a cascata di soprusi e indifferenza possono alla fine compromettere tutto il pianeta.I diritti, e in particolar modo la loro violazione, devono creare una rete di solidarietà estesa a tutto il mondo. In questa Giornata mondiale dei Diritti Umani, la mia speranza è che possiamo continuare ad agire basandoci sulla nostra responsabilità collettiva per sostenere i diritti sanciti nella Dichiarazione Universale.Saremo in grado di onorare la visione illuminata di quel documento ispiratore solo quando i principi che esso contiene saranno applicati con pienezza a tutti, dovunque nel mondo".