I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

20 agosto 2014

Santuario Madonna della Corona

Nella località Ferrara di Monte Baldo in provincia di Verona ed esattamente in località Spiazzi, esiste un Santurario dedicato alla Madonna della Corona...denominato comunemente Santuario nella roccia.
Un luogo ideale per chi vuole unire a momenti di preghiera, di  riflessione a  passeggiate in tutta tranquillità nello splendido scenario di verde naturale immenso.
Il Santuario sorge aggrappato alla roccia dei monti che lo circondano a 774 metri sul mare a strapiombo sulla Valle dell'Adige.
Mi ci sono recata e purtroppo il tempo non è stato clemente, per cui non sono riuscita ad apprezzare in toto le bellezze suggestive di questo luogo.

La storia del SANTUARIO qui:

Prima ri trovarsi davanti al Santuario si percorre una strada in discesa fra i boschi oppure scalinate di gradini....e per ogni curva si ha la possibilità di ammirare splendide opere in bronzo raffiguranti la VIA CRUCIS 

Le opere di Raffaele Bonente

Sia nel Santuario, che lungo la strada d’accesso si possono ammirare le fusioni in bronzo dell’architetto veronese Raffaele Bonente. Particolarmente originale è la “scenografia” sulla parete rocciosa dell’abside, attorno alla statua della Pietà, circondata da una corona di spine e da cinque gruppi angelici.
Da evidenziare:
- il paliotto dell’altare con le tre formelle bronzee raffiguranti la Natività, la Crocifissione e la Pentecoste, separate da quattro lesene dedicate agli Evangelisti; ai lati due formelle dedicate alla chiesa veronese, mentre la parte retrostante è suddivisa in tre campiture, contenenti ai lati due invocazioni mariane e al centro il cuore della Madonna trafitto da sette spade;
- i 6 candelabri sulla mensa con i simboli degli Evangelisti e simboli allegorici;
- la formella dell’Annunciazione, posta sull’ambone, ed il leggio con i simboli dei quattro Evangelisti, i volti di Abramo, Mosè, Davide e Isaia, ed al centro il monogramma di Cristo;
- il tabernacolo del 1982 con le quattro figure in bronzo rappresentanti la fede, la speranza, la carità e la religione;
- il battistero del 1988 che presenta nella parte inferiore otto pesci, nella parte superiore, i sette doni dello Spirito Santo;
- il medaglione ricordo della visita papale, dal 1993 all’esterno del Santuario;
- le vetrate nella navata destra del Santuario raffiguranti i misteri del Rosario;
- le sculture e le vetrate che ornano la cappella
dell’Adorazione, realizzate nel 1990;
- le statue bronzee delle stazioni della Via Crucis lungo la strada che dalla Residenza “Stella Alpina” porta al Santuario.
Alcuni scatti da e eseguiti velocemente  ad alcune  opere 







un TOUR  virtuale molto ben eseguito al SANTUARIO cliccando qui :



Alla fine del percorso obblihatorio, si intravede in uno splendido scenario quasi irreale il caratteristico santuario nella roccia (pensate a cosa può essere con il cielo azzurro intenso ed il sole che riscalda le rocce.....- mi sono persa un'emozione colorata 

alcuni scatti al Santuario








dal Santuario si apre la vallata sull'Adige

promesso....Ci tornerò col sole! 



foto di Carla Colombo