I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

26 ottobre 2009

Poeta prof. Giuseppe Palermo - alias Gabbimon (un GABBiano di MONtagna)

Durante la cerimonia di premiazione a GIARDINI NAXOS del concorso dell'ACCADEMIA IL CONVIVIO,
ho avuto il piacere e l'onore di pranzare con validissimi artisti; poeti, scrittori, pittori


In questo post Vi voglio presentare la "creatura" del poeta prof. GIUSEPPE PALERMO alias GABBIMON (un GABBiano di MONtagna) che molto gentilmente mi ha fatto dono con una bellissima dedica

IL GABBIANO E IL VENTO



(copertina realizzata dal maestro scultore Calogero Barba)


dedicato a :Irene, Luciana e Dario

( finito di stampare nel mese di Maggio 2009 dalla Lussografia - CL )
(Il volume è composto da 127 pagine recanti 127 POESIE-LIRICHE)

--------------------
LIBRO RISULTATO FINALISTA AL PREMIO INTERNAZIONALE ACCA. IL CONVIVIO
nella sezione LIBRI EDITI
------
Giuseppe Palermo, nasce a Mussomeli (CL), intraprende gli studi classici al liceo ginnasio della sua città, che c0mpleta poi al "Don Bosco" di Palermo.

Laurea in Scienze Naturali all'Università dello stesso capoluogo. Ha insegnato materie scientifiche nelle scuole superiori.

Si è accostato alla poesia, ai tempi della sua adolescenza, giocando con le rime per diletto e per sfogo interiore. Per anni il suo sentire è rimasto soliloquio. Agli inizi degli anni ottanta, a sprazzi, comincia a esternare i suoi versi. Una sua poesia "Monito" viene pubblicata sul "Canzoniere del Giornale di Sicilia". Terzo classificato con la composizione " Fra distratti arcobaleni " al "Concorso di poesia Parthenos" di Partinico nel 1980. Pubblica nel 1981 la cartella "Incontri", contenente una sua poesia e una grafica del pittore Giuseppe Petruzzella che ne illustra il tema. Un lavoro teso a marcare il primo vagito del "Centro Culturale Il Nuovo Pegaso" tenuto a battesimo dallo scrittore Michele Pantaleone, dalla cantante Laura Mollica, dal poeta scrittore Cesare Sermenghi e da altri ancora; un ambizioso progetto editoriale e culturale finalizzato alla divulgazione di opere artistiche e letterarie di autori siciliani meno conosciuti.

Un sogno inseguito tenacemente, che dura il tempo di una meteora.

Alcuni suoi versi si trovano nell'antologia di poeti mussomelesi "Profumi di montagna" pubblicata nel 1995.
Altre composizioni, sparse su siti internet, sono rintracciabili sono l'alias de "il gabbiano" o "gabbimon".

Alcune poesie tratte dal volume

DELIRIO

All'orizzonte

una vela di naufragio
sullo scoglio

delirio di speranza

su nel cielo
un'ala di gabbiano
(Palermo febbraio 1970)

(foto e collage di Nina Grioli - alias NIGRI)

ALBERO SCORTICATO

Soppeso note di parole,

gusto il sesso delle sillabe,

è vino la danza delle frasi,


Albero scorticato

di pochi frutti acerbi,

gravido di versi


rosicchio giorni e mesi.


Che "poetuncolo" di pochi petali!

M'ubriaco di neve al Sole

con infinite sincopi

di lunghi inverni

(Mussomeli dicembre 1980)

----


POESIA

Non ho parole d'inchiostro

per questa poesia,

ho solo parole di tenera brezza

e argento d'aurora

nel bosco delle mie orchidee

(Mussomeli marzo 1979)



(foto e collage di Nina Grioli - alias NIGRI)

---

PER EVENTUALI INFO


contattare direttamente il poeta prof. GIUSEPPE PALERMO

che provvederà direttamente alla spedizione o comunque a tutte le info del caso.


Recapiti: cell. 3804518518


gipalermo@alice.it,


gabbian@hotmail.com


abitazione ; Via Palermo, 62 - 93014 Mussomeli (CL)

------



ECCO COSA HA SCRITTO OGGI 28 OTTOBRE

IL POETA GIUSEPPE PALERMO




a Carla e a Nina
-----
Stordito da eccelse fragranze



in un soave giardino

mi smarrisco,



“GIOCANDO CON LE EMOZIONI”

Nina e Carla…



intreccio di anime



in unico sublime bozzetto.




Carla e Nina…



hanno spogliato l’arcobaleno



per giocare coi colori.



Nina e Carla…



hanno plasmato il vento



per miniare parole.



Carla e Nina…



che sfondo di note vellutate!



Mi ci perdo dentro



con gocce di rugiada



fra ciglia emozionate.




Nina e



Carla…



Carla e



Nina



--------





grazie infinite da parte e credo di interpretare anche il pensiero di Nina.