I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

15 giugno 2017

Scelta fatta. Olio o acquarello

Ho dipinto un angolo a ricordo di un'infanzia sia con la tecnica dell'olio che con l'acquarello e coloro che me lo hanno richiesto dovevano appunto scegliere.

La scelta è caduta sul dipinto ad olio


opera: Un ricordo ...  e si torna bambino- olio a spatola su tela. dim. cm. 40x30 - anno 2017 - collezione privata


opera: Un ricordo ...  e si torna bambino- acquarello su carta Fabriano gr. 300 . dim. cm. 45x35 - anno 2017

LETTURA DELL’OPERA: UN RICORDO… E SI TORNA BAMBINO

Al centro dell’arte di Carla Colombo ci sono le emozioni; il prodotto artistico non è un oggetto da osservare ed ammirare a distanza: per questa artista del colore l’arte deve polarizzare lo spettatore in un momento di sospensione, durante il quale tutti i sensi vengono coinvolti,  fino ad immergerlo in quel vortice espressivo, che, nei suoi intenti ideali, deve trasfondersi dall’artista al visitatore tramite le sue opere  per fargli rivivere un’atmosfera tra le pieghe della memoria o semplicemente per fargli sentire i suoni e i profumi di un’epoca lontana che vive nel ricordo.
Come in questa bella opera dove uno spaccato di un paese, una via che si chiude al centro dell’opera, un campanile che sovrasta il verde si cela una storia, un racconto che attraverso i colori caldi e vivi  si fa quotidianità
vissuta e ricordata in un impeto emotivo.
Un tuffo nel passato che riaffiora, che riemerge dall’oblio; arte figurativa antica , vista con gli occhi dell’artista contemporaneo,  che ne ama le caratteristiche di sacralità, di proporzione , di policromia, di armonia e di luminosità, dominata dall’attento uso delle cromie. Testimonianze di un passato rivisitato con l’occhio di oggi,  attraverso la tecnica e i mezzi espressivi dell’artista,  che ne fornisce una versione originalissima, spettacolare,  completamente rinnovata.
L’arte di Carla Colombo è fortemente allegorica:  ogni dipinto, specchio retorico della percezione esistenziale,  propone una storia raccontata nel paese della fantasia.
 Le immagini, le figure,  le nature morte sono inserite all'interno di un immaginario dove il colore ha una funzione istintiva primaria e diviene il mezzo del linguaggio della pittura per narrare e fare emozionare.
I suoi dipinti cosi diventano un flash nel passato ma non  per rievocarlo bensì  per riprendere luoghi, oggetti, paesaggi, angoli e riviverli nel mondo  dell’immaginazione.
Un gioco di prospettive, colori e geometrie, ricordo e speranza, commistione e sintesi di passato e futuro come solo lei sa fare coniugando pittura e poesia nel libro delle emozioni.

Dott. Romeo Aracri
11 giugno 2017