I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

21 giugno 2012

Sono in partenza

Sono tiratissima...presa da tante cose soprattutto familiari  e di sistemazioni varie, prima della partenza per l'isola di KOS e non riesco a passare da Voi (è un po' di tempo che ormai mi succede, ma sono davvero incasinata) ed allora lasciatemi postare qui un saluto GRANDE GRANDE  ed un arrivederci a prestissimo (starò  in vacanza  solo 7 giorni...poca cosa)
Se volete sull'altro mio blog Vi lascio con le mie MARINE con la possibilità  di vincere un mio lavoro artistico.
e con un  saluto acquerellato con alcuni dipinti  terminati in  questa settimana

opera  :  Ortensie del giardino di Leda 
 acquerello - dim. cm. 35x50 su carta  Fabriano gr. 300 grana fine anno 2012

opera : Rose del giardino di Leda
acquerello dim. cm. 38x56 su carta Fabriano gr. 300 grana fine - .anno 2012 


opera . pensiero in rosso 
acquerello di. cm. 35x25 - su carta Fabriano gr. 300 grana fine - anno 2012 

opera :  pensiero in rosso 
acquerello dim cm. 35x25 - su carta Fabriano gr. 300 grana fine - anno 2012 

..e come sempre le foto non sono proprio perfette, ma ormai è una pecca per quanto riguarda gli acquerelli.
Le opere sono disponibili qui:
http://artecarlacolombo.blogspot.it/p/disponibiliavailable-acquerello.html
per conoscere  altri dipinti in acquerello (che inserirò presto nella pagina disponibili)
http://www.artecarla.it/acquerelli_.html

A PRESTO-ciao a tutti, un abbraccione globale, vado e torno :-))))


acquerelli : che voglia di mare!
di. cm. 10x15 su carta Fabriano . gr. 300 - grana fine 
con cornice legno laccato bianco dim cm. 13x18 
http://artecarlacolombo.blogspot.it/p/disponibiliavailable-acquerello.html

20 giugno 2012

Donna..oh donna !

La poetessa Stella Rigoletto, della quale avevo già esposto qualche poesia, mi aveva chiesto da parecchio tempo  la realizzazione di un'opera che fosse ispirata dalla Sua poesia "O DONNA, DONNA"
E' parecchio tempo che dovevo eseguirla, finalmente ho trovato l'ispirazione giusta: a Stella è piaciuta moltissimo e presto sarà Sua e la mia nuova donna  partirà in quel di Lecco.  


Donna...oh donna!  
 olio + tecnica mista su tela -  dim. cm. 50x40 - anno 2012 - n.d

O DONNA DONNA
di Stella Rigoletto 

O donna donna
ramo spezzato che sempre ricresce
e ridà vita all’arido albero

O donna donna
urli il tuo dolore nel silenzio
e l’urlo rimbalza come eco
dell’unica voce del cuore

O donna donna
quale colpa l’essere gravida d’amore,
di passione, di vita
feconda nel dare
nella sterile terra maschile

O donna donna
il cui pensare fa paura
il cui amare fa paura
il cui vivere fa paura
perché il tuo pensare non ha confini
il tuo amare non ha compromessi
il tuo vivere non ha fine

O donna donna
immenso il prezzo da pagare
per il dono che l’uomo non perdona:
il miracolo la vita.
  
2010

altre poesie di  STELLA


altre opere informali di CARLA 

18 giugno 2012

Mix - colori e parole

Siamo entrati in piena estate e ci siamo arrivati quasi senza assaporare la primavera e come sempre io sono fuori stagione in pittura 


Fine di un inverno
olio a spatola su mdf (serie mignon) dim 9,5x28 - giugno  2012 

opera disponibile qui
altre opere raffiguranti l'acqua
http://www.artecarla.it/acque_marine.html

e le mie parole

HO LASCIATO MORIRE

Ho dipinto stamani
Con i colori di un tenero acquerello
I contorni del tuo viso
Ed ho impresso a tratti leggeri
Ogni piccola ruga.

Ho seguito poi lentamente
Con essenza purpurea
 I contorni  di  morbide labbra
Ed ho rubato parole di echi lontani
 E promesse perse nel tempo.

Ho lasciato infine  morire
Fra  tele deposte
Emozioni di un tempo vissuto
Ed Il sospiro della trepida attesa
Nella calma apparente del cuore.

Carla Colombo
10 giugno 2012

http://www.artecarla.it/poesie_varie_.html


17 giugno 2012

Premiazione Giochi di Liberetà - anno 2012

Si è tenuta il 16 giugno presso La Villa Confalonieri in Merate,  la premiazione del concorso-mostra della XVIII edizione dei Giochi di Liberetà organizzato dallo SPI-CGIL di Lecco, con il patrocinio del comune di Merate, riservato ai pensionati della zona e agli over +55.
Più di 50 gli artisti partecipanti nelle varie sezioni proposte : pittura, fotografia, poesia , una lettera a… che hanno risposto da diverse località della zona di Lecco.

La commissione giudicatrice composta dai sigg. Sergio Pomari (segretario generale SPI-CGIL), Carla Colombo (pittrice), Claudio Ravasi  (appassionato letterario), Gianluigi Colombo (appassionato fotografia) e Mario Castelli (capo-lega SPI-CGIL di Merate) dopo attento lavoro  hanno individuato le opere meritevoli dei vari riconoscimenti :
sez. Pittura: premio di eccellenza: , Giuseppe Salomoni ,  Dina Vergottini , Francesca Sisti, segnalazione di merito : Giovanni Gargantini, Elvira Bonfanti, Raffaela Lamberti, Maria Nava, segnalazione speciale SPI-CGIL:  Giambattista Formenti, segnalazione speciale Giuria : Sergio Sesana.
Sez. Fotografia : premio di eccellenza:  Sergio Vigano’, Valentino Gigri Fumagalli, segnalazione di merito : Giovanni Conti, Valentino Panizza, Alex Fumagalli.
Sez. Poesia  : premio di eccellenza : Pierluigi Casiraghi, Daniele Tentori, Patrizia Acerboni, segnalazione di merito: Elena Galbusera, Giancarlo Del Fabbro, Ferdinando Angeleri , segnalazione speciale SPI-CGIL Grazia Caliandro.
Sez. Una lettera a… - premio di eccellenza:  Vera Carusi, segnalazione di merito: Fulvio Bella.


La cerimonia è stata accompagnata dal gruppo musicale Don Carlo Borghi di Calco diretto dal maestro Damiano Cricri, mentre i testi letterati sono stati recitati dalla sig.ra Loredana Riva e dal sig. Tullo Montanari, esperto lettore di dialetto milanese.

Le opere premiate col diploma di eccellenza saranno inviato ai Giochi di Liberetà Regionali per una successiva  selezione che quest’anno si terranno all’Aprica dal 11 al 14 settembre.

Alcuni momenti della PREMIAZIONE 



da sinistra:
Claudio Ravasi (membro giuria e appassionato letterario)
Carla Colombo (io)
Sergio Pomari (segretario generale dello SPI.CGIL di Lecco)
Carmine Leva (SPI.CGIL di Lecco nonchè organizzatore dei giochi )
Mario Castelli (capo- lega SPI CGIL di Merate) 


foto dell'amico fotografo Sergio Vigano' 








foto dell'amico fotografo Sergio Vigano' 


altre foto di Antonio Besana 

Appuntamento ai giochi Regionali all'APRICA dal 11 al 14 settembre 


Ringrazio i Sigg. Carmine Leva dello SPI.CGIL di Lecco e Carlo Loiacono per aver espresso anche per quest'anno  la loro fiducia nel mio operato ma soprattutto per la valida organizzazione e supporto. 
---
clicca anche qui per l'inaugurazione

15 giugno 2012

Pausa con premio


Se ti fa piacere, partecipa alla possibilità di essere la fortunata/fortunato che vincerà una mia china acquerellata.
Comunque sia mi piacerebbe il tuo parere sulle mie MARINE

VIENI QUI:
http://lavostraarte.blogspot.com 


e vienimi a trovare
AL MERCATO DELL'ANTICO AD IMBERSAGO
espongo alcune mie opere davanti al palazzo comunale.
DOMENICA 17 GIUGNO DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 19.00 
--
BUONA DOMENICA A TUTTI 



13 giugno 2012

collettiva "RondissonArtè" - Acquista un quadro...fai vivere l'arte!


DOMENICA  17 giugno
partecipo alla mostra mercato :


tutti i dati sullo Locandina
all'esposizione partecipo con le seguenti opere:
Respiro al giorno (Adda a Brivio) - olio pennello+spatola su tela ,cm. 40x30 - anno 2009

atmosfera silente sull'Adda , olio su tela - cm.50x40-anno 2005

estate in campagna, olio su tela,cm. 40x60,anno 2005

Mi immergo nel sole..dei girasoli - olio a spatola su tela. dim. cm. 60x40 - anno 2011

Riverberi e sussurri delle foglie d'autunno - olio a spatola su tela - cm.70 x 50 anno 2008
Se siete di quelle parti fate una visita...
---
Ricordo inoltre che 
sempre DOMENICA 17
(tempo permettendo)  
espongo
presso IL MERCATO DELL'ANTICO DI IMBERSAGO
davanti al palazzo comunale 


VI ASPETTO

---

10 giugno 2012

Marocco...la citta di Fes

proseguo con le immagini marocchine e incomincio il vero e proprio Tour con la visita di FES 


Fes o Fez (in francese FèsaraboفاسFās), città santa del Marocco, a 350 m s.l.m., nel fondo di una fertile vallata. È capoluogo di provincia. La città vecchia è, per i suoi edifici, i suoi mercati e le sue moschee, uno dei centri più attraenti di tutto il mondo islamico.
Per popolazione è la terza città del Marocco e la più antica città imperiale e deve questo prestigio alla sua prevalenza politica secolare e all'importanza della sua antica università sulla cultura e sull'arte del Nordafrica musulmano.
FEZ da una veduta panoramica al'inizio della visita della città 
video



Fès è famosa per la sua "medina", nome con cui gli europei indicano la parte vecchia delle città arabe, si tratta essenzialmente di Fās al-Bālī in cui si manifesta tutta la complessità di una città musulmana antica con le sue tortuose e strette strade, percorribili solo a piedi in cui i trasporti avvengono con gli asini carichi fino all'inverosimile che ingombrano i vicoli più stretti fino a costringere i passanti a schiacciarsi contro le pareti. L'intrecciarsi delle strade è tale per cui i turisti sono consigliati di munirsi di guide ufficiali per non correre il rischio di perdersi. Ogni tanto si aprono slarghi o piccole piazze con mercati di ogni tipo. I negozi espongono nelle vetrine le merci anche più imprevedibili anche dentiere, ma accanto ai prodotti occidentali ci sono prodotti dell'artigianato del legno, del metallo, del cuoio, ed anche botteghe artigiane dei più svariati mestieri.



















Fra i monumenti notevoli la Medersa (Madrasa) Bu ʿInayna, scuola coranica con alloggio per gli studenti, fronteggiata da un orologio ad acqua e da un arco che scavalca la strada.

Eretta nel 1350-57 dal sultano Abū ʿInān secondo i canoni architettonici di questo tipo di costruzioni, ha sulla sinistra del portale maggiore (in legno di cedro placcato in bronzo lavorato) una più modesta porta detta "degli scalzi", riservata ai visitatori che si dovevano pulire i piedi grazie ad una canaletta d'acqua che scorreva vicino, per non sporcare il luogo.
Tutti gli edifici del complesso si affacciano su un cortile il cui pavimento è ornato da marmo, onice, gesso e legno scolpito. Le porte degli edifici sono finemente decorate, i gradini per salire al piano superiore, sede degli alloggi, sono bordati in onice. Al seminterrato si trovano le aule, lungo un lato del cortile si apre la sala di preghiera, il cui ingresso è vietato ai non musulmani, e dall'esterno si può solo sbirciare ilmiḥrāb (nicchia che indica la direzione della Kaʿba, verso cui si deve rivolgere la preghiera) finemente decorato, le antiche vetrate e i capitelli.




La città ha molte moschee con relativi minareti, la più importante è la Moschea al-Qarawiyyīn (francesizzata Karaouine), ossia "Moschea degli abitanti di Qayrawān"), fondata nell'857 da Fāṭima, figlia di Muḥammad al-Fihrī, espatriato appunto da Qayrawān, più piccola in origine ma ampliata nel 1135-44. La Moschea è anche sede della più antica università islamica, con una biblioteca di antichi testi coranici ed è seconda per prestigio - insieme alla Zaytūna di Tunisi - solo ad al-Azhar del Cairo, fondata nel X secolo.









Al Palazzo reale 




è impedito l'accesso e di esso si possono solo vedere dall'esterno le porte dorate costruite fra il 1969 e il 1972, è un complesso di edifici, giardini cortili, composto da un serraglio, una moschea una medersa (madrasa) merinide del 1320 e una kubba: piccolo edificio cubico sormontato appunto da una cupola che custodisce il sepolcro di un personaggio stimato o venerato. In Occidente alcuni chiamano erroneamente la kubba col nome di marabut invece murābiṭ, o "marabutto", indica un sufi che si ritirava in un ribāṭ, sorta di eremo eretto in aree non abitate e spesso lungo i confini delle aree islamiche per condurvi vita monastica di meditazione, difendendo al contempo la dār al-Islām, il territorio sottoposto alla legge islamica. Generalmente le kubba sono mèta di pellegrinaggi per ottenere la "baraka" cioè la "benedizione", la fortuna, la buona sorte.
Interessante è la cerchia delle mura che circonda insieme le due città ed è munita di torri e di pregevoli porte.

E non dimentico la splendida Porta blu


che chiude la nostra visita di FES

Al ritorno in hotel facciamo ancora in tempo per una piccola nuotata 


e poi uno splendido tramonto accompagna la serata.


informazioni ricavate da Wikipedia
foto di Carla Colombo 

http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/05/maroccoun-tour-da-non-scordare_30.html
http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/05/merletti-di-sogno.html
http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/05/maroccoun-tour-da-non-scordare.html


9 giugno 2012

La domenica del mio amico Giuseppe...opera ad olio

Il mio amico Giuseppe , nonchè il mio assicuratore, figlio del mio ex datore di lavoro (ho lavorato in assicurazione negli anni 70)  mi ha consegnato  una foto di un luogo a lui molto caro, dove trascorre le domeniche estive  lontano dal caos e dalla calura estiva e mi ha chiesto di raffigurarlo.
Il risultato.....


opera : La domenica mi porta qui
olio a spatola su tela
dim. cm. 50x40 - giugno 2012 - n.d. 

Ne approfitto per ringraziare tutti coloro che privatamente mi hanno mandato 
GLI AUGURI PER IL MIO   COMPLEANNO  
GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!

7 giugno 2012

concorso - collettiva GIOCHI DI LIBERETA' SPI-CGIL di Lecco

..ed oggi 8 GIUGNO l'inaugurazione :

AL TAGLIO DEL NASTRO : 
da sinistra:
Sig. Sergio Pomari - segretario generale SPI-CGIL DI LECCO
Sig.ra Giusi Spezzaferri - assessore alla Cultura comune di Merate
Sig.Mario Castelli - capo lega sez. di Merate SPI-CGIL
sig. Carmine Leva - responsabile organizzatore Giochi di Liberetà 
La sottoscritta Carla Colombo - direzione artistica e pres. giuria dei giochi
sig. Andrea Robbiani - Sig. Sindaco di Merate











----------------------

post PRECEDENTE....
Dopo una faticosa istallazione e dopo aver sistemato le ultime cose organizzative, il concorso - collettiva ha inizio:


Molti sono gli artisti pensionati della zona di Lecco che hanno aderito e secondo me la mostra  pittorica, fotografica e letteraria avrà molto successo: Si presenta molto bene e poi i miei amici della Lega di Merate organizzeranno un ottimo rinfresco nello splendido parco di Villa Confalonieri.
Vi aspetto tutti quanti, Voi della zona!!!

Partecipo anche io, in tutte e tre le sezioni, ma solo "fuori concorso" poichè faccio parte della commissione giudicatrice:

 le mie opere pittoriche esposte in mostra istallata oggi :

SEZIONE PITTURA
(FUORI CONCORSO)

SEZIONE FOTOGRAFIA 
(FUORI CONCORSO)



l'oro della storia (Le Scuderie a Meknes - Marocco)



L'occhio puntato sul mondo ( Paraboliche alla medina di Fes)



Non ti abbandonerò mai (Le cicogne a Marrakech)

SEZIONE POESIA 
(FUORI CONCORSO) 

SERE D'INVERNO 

Parole senza vita 
sulla tastiera del computer
si sciolgono in battiti incerti
di un dialogo senza voce
intriso di pensieri sommessi 
e si mischiano all'odore acre
del sugo scontato  
e dell'arrosto  bruciato.
  
E lente scendono
lacrime amare nel  ristagno del cuore 
quando la vita assopita
cancella le emozioni
nella fredda sera d'inverno.

Il cielo sfuma al tramonto
ed all'imbrunire  l'anima tace 
mentre il sole pallido della sera 
 si nasconde dietro
le cime del monte dorato.
S'ode da lontano il rintocco dell'Ave Maria 
ritorna di nuovo il sole
a tenermi di compagnia.

Carla Colombo
7 gennaio 2012
---

Emozioni

Fra nuvole leggiadre
e rosati  profili di silenti rami spogli
oltre il vetro appannato
si desta instancabile l’emozione del giorno
nel mattino di freddo inverno
...e mi perdo.

I pensieri mi avvolgono
in carezze di affetti antichi
mentre l’orizzonte lontano
nella fievole luce del pallido sole
ridesta la romantica poesia del risveglio.

Ovattati rumori del mattino
giungono come echi lontani
nelle note sonnolenti della radio accesa
e poi sommessa la tua voce :
"il caffè è pronto"
...e mi scuoto.

Il giorno è presente
ancora intriso di sogni
fuggevoli allo sguardo attento
ed assonnata mi inebrio
dell’aroma del mio caffè

Carla  Colombo
12 dicembre 2010
 ---

LA ROSA ETERNA 

Ti scorgo ogni giorno d’estate
nell’angolo assolato dell'amato giardino,
che mi ha vista bambina
giocare sul prato a primavera.

Nascosta tra le foglie del vecchio castano
 sorvegli instancabile
affetti che conservi nel cuore
nello scorrere lento  delle ore
rintoccate dalle meste campane.

Sei bella, sei unica, 
sei fiammante di colore vermiglio
e profumi d’essenza
da quel giorno che linfa ti donò 
una mano d'amore.  

I miei occhi increduli
adornati da solchi di vita
diventano luce  al vederti
e il volto ricamato dagli anni
ritrova carezze soffuse

All’improvviso una mano
leggera mi sfiora i capelli
e ritorno bambina
…è mia madre… con la carezza di allora.

Carla Colombo
7 luglio 2011
----

durante tutta la durata dell'evento sarà esposta
LA TELA A PIU' MANI 
eseguita da 16 artisti di vari parti d'Italia



(per vedere tutto su questo mio progetto-realizzazione
http://atelierdartecarla.blogspot.com