I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

31 maggio 2012

Collettiva "FLOWERS" ad Ivrea

PARTECIPO con cinque mie opere 




Le mie opere presentate:

...e così d'essenza nel cuore  - olio a spatola su tela. dim. cm 80x60 - anno 2012
Nel cuore, il tuo soffio di primavera , oli oa spatola+pennello su tela - cm. 70x50 - anno 2012
Follia in rosso - acrilico a spatola su tela - cm. 70x50 - anno 2011
Fiori ...ed una parte di me, 2 -  olio a spatola su tavola - dim. cm. 32,5x32,5 - anno 2010
Fiori..ed una parte di me 3 - olio a spatola su tavola . dim.cm. 32,5x32,5 - anno 2010

30 maggio 2012

Marocco...un tour da non scordare

Preseguo il mio viaggio di  foto "marocchine" con ancora omaggi ad alcune figure secondo me significative :


Nella Medina di Fes. un bimbo seminascosto  dai baldacchini che vengono usati per i matrimoni. 


Pulitore della splendida fontana mosaico, davanti alla Mederse di Bou Anania e Sahiri. 


riposo davanti alla Mederse 


in preghiera...al Mausoleo di Mohamed V - Casablanca 


UN tintore nella  Conceria -  tintoria  - città di Fes  (l' inferno è qui..ma dirò più avanti)


Ceramista - città di Fes 


Anziana all'interno della Kasbah a Casablanca


Bambini in fila in attesa di entrare nel museo Dar Si Said di Marrakech


souk a Marrakech


donne durante la frantumazione della mandorle per l'olio d'argane 


bimbi nella valle dell'Ourika


idem 


una ragazza dedita al bucato nella valle di cui sopra 


focacce sempre nella valle dell'Ourika ( le mani della signora.erano tutto un rossore...) 


la nostra guida Berbera insieme ad una nostra compagna di gruppo (mi piace un sacco questa foto?) 
a Volubilis ...rovine romane

e qui sotto una piccola ripresa durante l'accoglienza olto ospitale di una famiglia della valle dell'OURIKA.
Ci viene offerto il the con la menta...tipica bevanda marocchina 
video
foto di Carla Colombo 
per ora mi fermo qui 


29 maggio 2012

Grazie Gianna, grazie Rita, grazie Elio

Permettetemi di ringraziare:
GIANNA del blog

che ha dedicato una pagina alla mia poesia "..E SOGNO"
----
RITA del blog

che oltre ad avermi dedicato una pagina tutta mia del suo raffinato blog
mi ha anche assegnato un premio:


ELIO del blog


Gli amici mi perdoneranno se non rispondo al questionario e posto con ritardo ma Vi assicuro che ho gradito moltissimo. grazieeeeee

Vi dono dei  semplici  fiori che tanto amo in pittura

cadeau d'estate - olio a spatola su mdf - dim. cm. 30x34 - anno 2011
 http://www.artecarla.it/fiori_natura_morta.html

C I A O 

28 maggio 2012

Riconoscimento concorso Foto-pittorico Arlate Calco

Si è concluso il concorso di cui al titolo ed anche questa volta  sono davvero contenta perchè la mia opera "IL CUORE NEL CIELO DI BRIANZA"
http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/05/pausa.html

 ha ottenuto LA SEGNALAZIONE DELLA GIURIA 

Il concorso prevedeva di eseguire una'opera pittorica ispiradoci ad uno scatto fotografico a tema "IN...QUADRO LA BRIANZA"
Il giorno della premiazione (domenica 27 maggio) con l'amico fotografo Oscar Luigi Casiraghi.
Durante la premiazione:
 foto di gruppo del premiati (fotografi e pittori)

Il dott.R. ARACRI mi ha regalato la lettura dell'opera :
In questa opera Carla Colombo esprime con soave delicatezza un paesaggio avvolto da un alone di malinconia trasognata e di estasi quasi onirica in cui la visione scenografica e’ restituita sulla tela con spatolate audaci e nel contempo leggere che aprono orizzonti di spirituale immaginazione. Talento purissimo in cui coesistono due tecniche rappresentative : nella parte superiore colori caldi ,decisi,intensi che contrastano con lo spazio sottostante dove la leggerezza cromatica evoca un’atmosfera da sogno lasciando scoperte tracce di tela che bene si armonizzano con il contesto dei colori. Il colore infatti anima la tela,impone il suo dinamismo e distribuisce la luce in modo sottile delineando contorni sfumati in una nuova figurazione interiore che evocano magiche fusioni e profondita’ emozionali in totale aderenza stilistica che lasciano segni facilmente riconoscibili della sua arte, tanto da immaginare che il suo cuore e il cuore della Brianza si fondano in modo spontaneo e indissolubile nel magico mondo della sua arte pittorica



Grazie ancora Romeo.
--
Inoltre aggiungo altri riconoscimenti dei vari eventi di questo mese di maggio
http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/05/tanti-eventi-per-questo-maggio.html


..E TANTO per aggiungre altra carne al fuoco (per modo di dire), festeggio sulla mia
PAGINA FACEBOOK I 100 FANS...
Diventa anche tu un mio Fan, cliccando sul bannerino a destra del blog. 

27 maggio 2012

Merletti di sogno (in Marocco)



Merletti di sogno

Merletti scolpiti dalla fredda pietra
silenziosi, magici,
accolti su volte osannanti
accarezzano levigati marmi
ed intrecciano ricami di candide trine.

...E lo scultore è esanime!

Adagiato il polveroso scalpello
ammira lo splendore del suo sogno
intriso d'anima e di sudore.

...E lo scultore si scuote!

Una mano leggera sulla fronte
accarezza dolcemente il suo sogno
...la delicatezza della vita!

Carla Colombo
29 febbraio 2008 



(dedicata alle splendide opere - merletto - dello scultore Antonio Leone )
http://www.artecarla.it/poesie_varie_.html
Oggi mi piace accompagnarla anche a queste immagini Marocchine:
http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/05/maroccoun-tour-da-non-scordare.html



foto di Carla Colombo

per la verità trattasi di stucchi, ma credo che il sudore umano sia molto coinvolto anche in questa splendida arte. 


25 maggio 2012

Riprendendo....le mie chine fantasiose

Dalle precendenti chine in nero
http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/01/e-ricamando-con-la-china_28.html
http://artecarlacolombo.blogspot.it/2012/01/auguriprimo-dellanno-2012.html
ho eseguito delle litografie e sulle stesse ho poi acquerellato con matite acquerellate . Questo è risultato:






----
litografia china + matita acquerellata in originale - 21x29,7
su carta per lito.
(scusate la qualità delle foto, ho lo scanner in defaiance) 

24 maggio 2012

Marocco...un tour da non scordare

Come ho già anticipato, in  un tour alla prova di resistenza,  settimana scorsa ho visitato le Città Imperiali del Marocco che ho trovato molto affascinanti dal punto di vista architettonico ed artistico, ricco di bellezze, ma anche denso di tanti immagini che lasciano nel cuore tante domande e perplessità.
Si passa dal  lusso sfrenato dei grandi hotels colmi di ogni  confort per favorire i turisti , per passare  poi alla tanta  miseria  degli abitanti delle Medine (parte storica della cttà). In tutti loro però tanti sorrisi e serenità.
Desidero proprio incominciare da loro, a loro voglio regalare il posto d'onore, perchè in fondo il Marocco è soprattutto questo.

DALLA MEDINA DI FES 
(la prima città che abbiamo visitato del tour)


 In una stradina larga circa 1 metro e mezzo c'era a la porta aperta di una scuola elementare. Piccolo locale  buio, senza finestra .  L'unica luce arriva dalla  porta aperta .


In Marocco, si mangia solo carne bianca. Qui una vendita di polli che vengono venduti e pesati vivi. Spesso il cliente chiede che il pollo venga ucciso al momento. Allora  gli viene subito  tagliata la testa e dissanguato sul posto. 

Carne sul banco, con mosche  ovunque  (da loro la carne per l'acquisto deve essere anche toccata dall'acquirente)

Colpo dopo colpo vengono creati questi splendidi contenitori di rame


Pesce alla mercé delle mosche (però questo banchetto mi ha meravigliata perchè il pesce era in ordine)

Fabbricante di pettini, piccoli gioielli di arte pura. 


Un fabbro in un angolino di due metri per due metri  


..e lui...l'asino...l'unico mezzo di trasporto della Medina.
(foto di Carla Colombo)

Fès è famosa per la sua "medina", nome con cui gli europei indicano la parte vecchia delle città arabe, si tratta essenzialmente di Fās al-Bālī in cui si manifesta tutta la complessità di una città musulmana antica con le sue tortuose e strette strade, percorribili solo a piedi in cui i trasporti avvengono con gli asini carichi fino all'inverosimile che ingombrano i vicoli più stretti fino a costringere i passanti a schiacciarsi contro le pareti. L'intrecciarsi delle strade è tale per cui i turisti sono consigliati di munirsi di guide ufficiali per non correre il rischio di perdersi. Ogni tanto si aprono slarghi o piccole piazze con mercati di ogni tipo. I negozi espongono nelle vetrine le merci anche più imprevedibili anche dentiere, ma accanto ai prodotti occidentali ci sono prodotti dell'artigianato del legno, del metallo, del cuoio, ed anche botteghe artigiane dei più svariati mestieri.

.. e questo è solo l'inizio...indescrivibili sono gli odori che si recepiscono attraversando queste strette strada diroccate. La merce in vendita come nei nostri mercati è suddivisa per gruppo merceologico, esiste anche qui il settore pesce, il settore carne, il settore frutta e verdura, stoffe, materiali metallici ecc ecc. Il tutto però in una confusione e sporcizia terribile. Indescrivibile! Non credo di  riuscire con le parole a descrivere ciò che gli occhi vedono. 

22 maggio 2012

Collettiva Micro2 presso ospedale San Carlo Borromeo di MIlano

Con la mia micro opera informale ci sarò anche io per questa nuova collettiva itinerante  :


opera : amore
 cm.5x5x3 su legno 



PRESENTAZIONE


IL CENTRO DIURNO DI VIA PRIMATICCIO 8 MI, DSM S. CARLO BORROMEO DIVENTA GALLERIA D’ARTE
Il 29 maggio 2012 alle ore 18 si inaugurerà presso il Centro Diurno di via Primaticcio, 8 a Milano una mostra collettiva itinerante MICRO2 alla quale hanno partecipato oltre 550 artisti di tutto il mondo, fra cui alcuni utenti del DSM dell’Ospedale S. Carlo Borromeo. 
“Microbo.net” dicono i suoi promotori Anna Epis e Aldo Torrebruno “è un progetto per la promozione e la diffusione delle arti visive, rivolto agli artisti che cercano nuove forme di comunicazione rispetto ai canali ufficiali; è totalmente senza fini di lucro e retto sul lavoro volontario. Utilizza la Rete per mettere in comunicazione artisti di tutto il mondo senza barriere e limiti di sorta. Attraverso il sito web www.microbo.net cerca di offrire visibilità agli artisti. Come microbi siamo piccoli, ma possiamo arrivare a tutto.”
Noi del Dipartimento di Salute Mentale del S. Carlo li abbiamo conosciuti durante la partecipazione alla Mostra tenutasi in ottobre presso l’Associazione Culturale Circuiti Dinamici.
Anna e Aldo hanno visto i nostri lavori e ci hanno invitato a partecipare non solo a micro2, ma anche  a diventare sede della Mostra per aiutarli a spostare “l’entusiasmo che anima lo spazio virtuale in cui microbo.net si muove anche in uno spazio fisico, reale.”
Da qui il lavoro affinché i nostri utenti partecipassero a titolo individuale alla mostra, che presenta opere 5x5 cm. in originale, che vengono inserite in cornici seguendo l’idea di un principio della Psicologia della Gestalt che dice che il tutto è più della somma delle sue parti. Per cui l’insieme delle opere racchiuse in una cornice rappresenta un tutto con un valore indipendente dal valore di ogni singola opera. Come per un mosaico la persona che lo guarda ha bisogno di allontanarsi per vedere il tutto, per dare senso e di avvicinarsi per cogliere la specificità delle singole tessere, così si presenta questa mostra.
L’altra parte del lavoro che abbiamo affrontato è stata quella di costruire insieme ai pazienti la possibilità di diventare sede espositiva.
Questa è allora un’occasione per gli altri di visitare un luogo dove “l’altrove” cerca di diventare parte del tutto.
----

Consiglio a coloro che sono di Milano, (chissà se io ci riuscirò ) di andarla a visitare perchè credo che sia molto interessante ammirare dal vero più di 500 opere di 500 artisti raggruppati in uniche teche e vetrine