I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
MOSTRA PERSONALE ...DI SOLE E DI ME presso Centro Florovivaista LA GARDENIA, mbersago, dal 1 dicembre al 7 gennaio Per il quinto anno sarò ospite del centro vivaio LA GARDENIA di Imbersago che per il periodo natalizio arricchirà il proprio spazio di stelle di natale, ciclamini, composizioni ed addobbi vari. Le mie opere saranno inserite in questo splendido contesto e daranno all'insieme atmosfera accogliente e stupendamente accattivante.

31 gennaio 2012

E' arrivata la prima neve.

Vedendo le foto precedenti che ho scattato solo una  settimana fa sembra non sia vero...eppure...oggi è arrivata finalmente  anche qui da me la prima neve: 
Sincera? L'aspettavo!
Non Vi sto a dire i vari motivi, ma credo che in ogni inverno che si rispetti, almeno qui nella mia Brianza, è normale e necessario vedere i nostri monti imbiancati...ed allora ben venga...senza ovviamente procurare danni.
Ed intanto aspettandola, avevo preparato questa tela :



titolo : Neve in valle
olio a spatola su mdf - 80 x 18
anno 2012 

E POI.....

In via del tutto eccezionale, perchè avevo già espresso che per non far torto a nessuno non avrei postato i vari candy e banner, per non offendere(così è stato espresso...eheheh..) .raccolgo il premio che mi è stato rilasciato dalla Coccola mia - DONY , dalla carissima ed originale  artista EVELIN e poi dalla sorprendente brava fotografaa SCIARADA 

Ora, come prevede il premio,  dovrei parlare di me, ma come ben sapete non amo tanto definirmi né tanto meno decantare le mie qualità (nel caso le avessi) né far conoscere i miei difetti (tanti - meglio che li scopriate da soli).
Ed allora le amiche spero  non me ne vorranno....ma preferisco passare palla....e siccome quasi tutte sono stata invitate ad accogliere questo premio, lascio a chi passa da qui, prelevare il banner a loro piacimento.
Un caro saluto....e grazie infinite a Dony ed a Evelin per aver pensato a me grazieeeeeeeeeeeeee




30 gennaio 2012

...e si continua

La carissima e bravissima fotografa Sciarada,
dopo aver visto le foto precedenti e letto il mio breve pensiero, mi ha inviato un bellissimo e significativo scatto (questa si che è una foto...)

autore Steve Winter

Oltre alla perfezione tecnica  devo dire che quando l'ho visto mi ha trasmesso una forte emozione ed è stato spontaneo pensare...che in questo caso la pioggia è semplicemente  LA VITA 
Grazie Sciarada., grazie di cuore..

---
e giusto per dare ancora il mio modesto contributo a quest post continuo...col cielo di settimana scorsa...


Verso il cielo 3 (nello specchio la mia chiesa patronale e di lato il  piccolo campanile della cappella al cimitero  dei principi Falcò-Colonna, nobili che risiedevano al mio paese) - macabro? 


Presenze 1 (una è il sole, la seconda è una scia di un aereo, e la terza?????) 


Presenze 2 (un filo diretto e di unione per merito di un passaggio di un aereo e sopra un volo di uccelli -  pieno inverno - ..ma come è possibile?) 

Inno al cielo

Un cielo così è possibile a gennaio?
Ebbene si...fino a settimana scorsa, era così. ...un inno al cielo, un inno all'azzurro, un inno al giorno....



Ho bisogno 
di tuffarmi 
in giornate
 piene di sole, 
perchè se piove
...se piove...
...io non vivo.

Carla Colombo
dicembre 2008 




28 gennaio 2012

..e ricamando con la china


Scrigni d'amore . china a mano libera
21x29,7 


Calici d'amore . china a mano libera
21x29,7 
china con dedica


D...come Doni
21x29,7
L...come Luigina
21x29,7 

27 gennaio 2012

...sempre mostre (personale e Zago and you Friends)

Ricordo che è in corso la mia prima personale del 2012 



e poi...non posso fare a meno di postare alcune immagini della mostra collettiva PRO-EMERGENCY
----------------------

Un successone la prima tappa della mostra collettiva Zago and you Friends ad Enfield, prima tappa della mostra itinerante che ci  ha visti  coinvolti in 100 artisti + 1 (Zago) per asta PRO-EMERGENCY









Il diavoletto dipinto da Zago sulle mie fiamme troneggia lassù.....




LA SECONDA TAPPA E' IN CORSO :

DAL 23 gennaio al 13 febbraio


THE GALLERY 
GROUND FLOOR - BARKING LEARNING CENTRE 
2 TOWN SQUARE


In bocca al lupo a tutti noi, ma soprattutto per EMERGENCY 

26 gennaio 2012

27 gennaio 2012 - il giorno della memoria

Riporto ciò che scrissi in un post precendente, perche' non sono mai  ricorrenze scontate, ma vanno sempre ricordate affinchè non succeda mai più 


IL GIORNO DELLA MEMORIA 

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano che ha in tal modo aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo e del fascismo, dell'Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati.

Il testo dell'articolo 1 della legge così definisce le finalità del Giorno della Memoria:

« La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. »


Origine
La scelta della data ricorda il 27 gennaio 1945 quando le truppe sovietiche dell'Armata Rossa, nel corso dell'offensiva in direzione di Berlino, arrivarono presso la città polacca di Oświęcim (nota con il nome tedesco di Auschwitz), scoprendo il suo tristemente famoso campo di concentramento e liberandone i pochi superstiti. La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l'orrore del genocidio nazista.

Il 27 gennaio il ricordo della Shoah, cioè lo sterminio del popolo ebreo, è celebrato anche da molte altre nazioni, tra cui la Germania e la Gran Bretagna, così come dall'ONU, in seguito alla risoluzione 60/7[2] del 1º novembre 2005.(vidia)

In realtà i sovietici erano già arrivati precedentemente a liberare dei campi, Chełmno, e Bełżec, ma questi campi detti più comunemente di "annientamento" erano vere e proprie fabbriche di morte dove i prigionieri e i deportati venivano immediatamente gasati, salvando solo pochi "sonderkommando".

Tuttavia l'apertura dei cancelli ad Auschwitz, dove 10-15 giorni prima i nazisti si erano rovinosamente ritirati portando con se in una "marcia della morte" tutti i prigionieri abili, molti dei quali morirono durante la marcia stessa, mostrò al mondo non solo molti testimoni della tragedia, ma anche gli strumenti di tortura e di annientamento del lager (anche se è doveroso dire che due dei forni crematori situati in Birkenau I e II furono distrutti nell'autunno del 1944).

In Italia sono ufficialmente più di 400 le persone insignite dell'alta onorificenza dei Giusti tra le Nazioni per il loro impegno a favore degli ebrei perseguitati durante l'Olocausto.






















l'anno scorso partecipai ad un concorso indetto nella zona dove la mia opera venne riconosciuta ed apprezzata


 Erano uomini e poi... olio + tecnica mista - opera presentata al concorso Percorsi nella memoria 2010) - dim. cm. 60x40 - anno 2010


In tanti poeti hanno scritto su questo terribile massacro, Riporto solo qualche scritto, trovato nell'web 


Un treno per Auschwitz


Un treno arriva, è carico di bimbi,
felici che il viaggio interminabile è finito.
E cantano gioiosi giocando nella neve.
Sorridendo gli aguzzini li accarezzano,
li portano alle docce. Son mille;
bimbi ignari, voci bianche, celestiali.
In tre ore mille bimbi sono morti.
Ricci d'oro in mezzo al fango e nell'aria,
i suoni delle risa, i sorrisi dentro al fumo.
La morte, sparpagliata a piene mani
sopra i corpi martoriati.
Sulle teste dei bambini che cantavano.
L'uomo, e il pozzo più profondo in cui è caduto.
La neve, cade lieve sull'eccidio e non lo copre.

(Paolo X) 
(Liberamente tratto da un racconto di un sopravvissuto)
 ---

Era un giorno d'estate,
di un'estate assolata,
risplendente di vita.
Una nazione si vedeva umiliata!
Generati dall'isola di Rodi, alla rifunsa ammassati,
in fila pigiati,
gli occhi colmi di terrore,
pronti a subire il furore.

Voi che siete i primi,
i più giovani, i più forti,
il ritmo mantenete.
Avanti, avanti, andate ...
alla morte.

Per voi, segnati dall'età,
per voi, non c'è pietà.
Accelerate i vostri passi stanchi,
alla legge dei barbari bisogna sottostare.
Non c'è altro di cui si possano gloriare!
Marciate, strisciate,
verso le porte che conducono alla morte!

Che cosa a dei bambini si può dire?
Gli occhi invasi dal terrore!
Senza cibo;
pigiati, nei treni malttratati.
Niente acqua, niente pane.
Il morso della fame.
Di rabbia, piangete,
bimbi saggi, piangete.
I racconti della nonna
quieteranno i vostri spiriti.

I barbari sono risoluti :
il vostro guardare sconvolto
non li ha certo turbati.
Le favole della nonna
li lasciano indifferenti.
E' a loro che dovrete rendere conto :
conto della vostra fede
nell'imagine di un unico Dio!

No! Non siamo
gli abbandonati
che si vuol credere.
E' questa pagina di storia
una pagina senea gloria;
una nera, nera pagina di storia
scritta su di noi,
fino all'ultima sconfitta
della teutonica barbarie!
Beati i bambini, beati,
quei dolci cherubini!
Cullati con amore e tenerezza
nelle braccia delle loro madri!
L'aureola del martirio "quelle madri"
perfettamente incorona.
Amano teneramente l'innocenza!
Quei bambini, quei bambini che si esprimono
col suono del loro violino
senza ancora aver articolato
il primo nome : Mamma!

L'immacolato e il puro
di quelle anime innocenti,
niente potrà piegare i mostri!
Fino alle porte che conducono alla morte,
anche per i bambini proseguirà la marcia.

Guardiani e torturatori,
nati anch'essi, da un ventre partoriti ...
germanici Ostrogoti,
tutti ci vogliono, tutti,
fino all'ultimo.

Marciate, strisciate ancora,
pressati dalla violenza,
gregge indifeso.
Solo alle porte del crematorio
troverete riposo.

Denso e nero il fumo
dai camini si alzerà.
Di gasati ed asfissiati
il loro destino sarà.
Inceneriti,
al capriccio del vento abbandonati. 

Clara Soriano Avzaradel
(diario di una sopravvissuta) 


Nina Grioli  condivide con me questo ricordo inviandomi una sua foto 



UN FIORE PER NON DIMENTICARLI

Dati tecnici:
PENTAX Corporation PENTAX Optio M20
Apertura: f/4.9
Esposizione: 1/30 sec.
Lunghezza focale: 7.4 mm
ISO: 64
Flash : ON 

25 gennaio 2012

Lenticchie,vaniglia (salamini brianzolo) e polenta

Avevo memorizzato questo post...e credo sia ora di postarlo...così avevo scritto 
-----
Non esiste primo dell'anno senza lenticchie, ed allora da brava casalinga e oserei dire, brianzola, (si perchè da noi le lenticchie si cucinano spesso in inverno) anche io come sempre li ho cucinati.
La mia variante è che anzichè cucinare il solito zampone (troppo grasso)  preferisco accompagnare le lenticchie al vaniglia (tipico salamino cotto delle nostre parti) ed ovviamente la classica polenta bergamasca.

Penso che tutte noi sappiamo  sappiano cucinarle, ma mi piace, dopo tanto tempo postare tare ancora una ricetta tipica e di buon auspicio per un anno speriamo...positivo per tutti noi. 
Dimenticavo Io preferisco  utilizzare le lenticchie piccole, quelle di Castelluccio, perchè le ritengo più corpose e morbide.  
INGREDIENTI - lenticchie .
- Lenticchie piccole di Castelluccio
- olioextra vergine
- 1 carota
- mezza gamba di sedano
- mezza cipolla piccola
- 1 cucchiaio di salsa di pomodoro
- sale - dado
- 2-3 foglie di alloro
PREPARAZIONE:
- mettete in ammollo in acqua fredda le lenticchie almeno per tre ore.
- lavatele
- preparate il soffritto con poco olio extra vergine, 1 carota, mezza gamba di sedano e mezza cipolla, Il tutto tritato finimente e fate rosolare.

- Unite le lenticchie nel soffritto ben lavate e successivamente una piccola spruzzata di vino bianco 8 si può anche evitare)

. unite poi acqua bollente fino a coprirle, 1 cucchiaio di salsa di pomodoro, due foglie di alloro, un poco di sale fine, 1 dado e fate cuocere a fuoco moderato.
. Se vedete che l'acqua asciuga aggiungetene altra, ma sempre acqua bollente
. Fate cuocere con coperchio  finchè non sentirete che le lenticchie sono morbide e ben amalgamate e che l'acqua non sparisca...(la foto a sinistra è all'inizio delle cottura).

PREPARAZIONE : VANIGLIA
- Adagiate il vaniglia  in una pentola in acqua fredda fino a coprirlo totalmente.
. portatelo ad ebollizione
. levate la pelle solo quando sarà da portare in tavola 
- fate cuocere a fuoco lento con coperchio , senza forarlo, per circa 1 ora e mezza





POLENTA 
Da noi si usa cucinare la polenta con farina gialla...la classica polenta bergamasca che si accompagna molto bene con gli intingoli vari e logicamente anche con le lenticchie
INGREDIENTI
- Farina gialla bramata
- Sale grosso
- Un cucchiaio di olio
PREPARAZIONE
- Usate un paiolo di rame (meglio) oppure la classica "polentina" oppure una pentola adiaderente (io oggi uso questa).
- Unire tre-quattro litri di acqua da portare ad ebollizione
- aggiungete o un cucchiaino di olio per evitare che che la farina attacchi sul fondo
- Una manciata di sale grosso (guai la polenta insipida, non esiste)
- Far scendere a pioggia la farina nell'acqua e intanto girate pian piano con il cucchiaio di legno per evitare che si formino gli anticipatici grumi.
- Continuare per almeno 1 ora a girare la farina che non deve essere ne troppo dura ne troppo molle, con piccole soste di 3.4 minuti








ed eccola qui, stesa sul tagliere fumante e perfetta


Il piattino per mio marito è pronto..eccolo qui con poco Vaniglia e tante lenticchie...causa colesterolo..eheheh...
Come potete notare le lenticchie piccole di Castelluccio  sono   diverse anche alla vista rispetto alle normali, a Vi assicuro, anche al palato. 

...E BUON APPETITO...E SOPRATTUTTO CHE PORTINO BENE come dice la tradizione. 


foto di Carla Colombo 


24 gennaio 2012

Elaborazioni ( ci provo)


Luce celeste - tratta da una mia foto 


Verso il cielo - tratta da una mia foto 


Il fuoco nel verde - tratta da una   mia  foto 

23 gennaio 2012

..ed ancora acquerello

...e sempre "studiando" e "sperimentando"...

titolo : Ho tanto freddo 
acquerello su carta Fabriano- gr. 300 liscia
35x50 
titolo : Annuncio di primavera
acquerello su cara Fabriano gr. 300 - grana fine
35x40 

21 gennaio 2012

Acquerelli


ALCUNI STUDI /solo studi/ di acquerello
Il volo di Mirco 


Acquerello : Vola...vola alto (per Mirco) 
su carta Fabriano gr. 300 - 35x45 


acquerello : Attimo indelebile
su carta Fabriano gr. 300  grana fine



acquerello : Mele rosse e...
su carta Fabriano gr. 300  grana fine


19 gennaio 2012

Mostra personale "Il mio mondo a colori"

Sull'altro mio blog http://lavostraarte.blogspot.com è in corso la mostra personale on-line di 
S. CARCAL 
che regalerà una Sua mail art artistica...
ed invece REALMENTE 
ci sarà la mia PRIMA PERSONALE DEL 2012 





PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA: 

Non si poteva  assegnare titolo migliore alla nuova mostra personale che la pittrice imbersaghese Carla Colombo terrà presso lo spazio   adibito a mostra espositiva del palazzo comunale di Olgiate Molgora – Lc - con il patrocinio dello stesso comune e che avrà come titolo "IL MIO MONDO A COLORI".
La mostra si terrà dal 21 gennaio al 2 febbraio con i seguenti orari di apertura:
dal lunedì al sabato  dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 con ingresso libero.
La Colombo  è reduce da numerosi successi artistici pittorici e letterali con riconoscimenti anche prestigiosi di esperti d’arte.  Nel mese di dicembre si è appena conclusa un' ulteriore personale dal titolo “UN ATTIMO…E’ EMOZIONE” e numerose sono state le collettive con amici artisti in varie parti d'Italia ma anche all’estero. Ne citiamo una, organizzata a Enfiel – Londra a favore di Emergency.
Il nuovo anno l'ha già vista meritevole di un terzo posto  con una Sua opera  al concorso-collettiva organizzato dall'assoc. GAO di Lecco.
Molti sono gli impegni già in cantiere e si presenta ancora un anno denso di appuntamenti vari e per cominciare una nuova personale che .
a differenze della precedente  che vedeva esposte opere eseguite con diverse  tecniche, questa nuova mostra   sarà concentrata  in un'unica tecnica : varie tele ad olio in particolare a spatola, tele sempre ricche di cromia con colori puliti e spontanei che raccontano le sue emozioni.
"I pensieri sono i colori della mia mente"…ama spesso dire l'artista e mai come in questo ultimo periodo artistico le Sue opere rappresentano il suo sentire sempre colmo di vita "a colori" anche  quando i momenti che si vivono non sono dei più facili.. Una positività dunque senza fine che vuole essere sprono a rendere sempre luminoso il nostro pensiero.
Anche questa volta, un'occasione da non perdere per ammirare ed assaporare momenti in tutta serenità, quale buon auspicio per il nuovo anno.  
dott. S. CARCANO 

Hanno scritto sulla Mostra (che ringrazio)
-      La provincia di Lecco
-      La Gazzetta di Lecco
-      Il giornale di Merate
-      La Goccia Briantea
-      Accademia . Internaz. IL CONVIVIO

  
ED I SEGUENTI PORTALI D’ARTE :

BLOG E SITO PERSONALE 


Ringrazio la poetessa PATRIZIA ACERBONI che ha lasciato "gli in bocca al lupo"  per la mostra direttamente sulla testata on-line del giornale di Merate. Grazie PATRIZIA...sei un fenomeno!
http://www.giornaledimerate.it/login.php?artID=2231034 e tutti coloro che già in privato mi hanno contattata. grazieeeeeeeeeeeeeeeeee

"Divagazioni sulla Libertà" di Francesco Baldassi

E' il bellissimo titolo molto significativo  che l'amico poeta-scrittore 

FRANCESCO BALDASSI di ROMA (vi ho già parlato su questo blog, a anche qui :
http://lavostraarte.blogspot.com/search/label/Francesco%20Baldassi

ha voluto regalare alla Sua ennesima fatica e della quale mi ha fatto dono.
Edito da TABULA FATI il volume raccoglie più di 50 poesie.



Francesco Baldassi

DIVAGAZIONI SULLA LIBERTÀ

Presentazione di Geo Vasile




Divagazioni sulla libertà

     Divagazioni sulla libertà è un ennesimo tentativo dell’autore di librarsi disciolto nello spazio spirituale della potenzialità e della creazione. La silloge non evita risvolti polemici, naturalmente sottintesi, contro i deterministi più incalliti, apologeti della necessità, a nome proprio della libertà interiore (avere il proprio potere di scelta, diventare artefice del proprio destino attraverso il potere su se stessi), contro la deriva che da sempre asseconda la vocazione nichilistica. La libertà quale dono divino è il moto e il bisogno più profondo dell’animo del poeta; essere libero per Baldassi significa, come per Tommaso Campanella, sentirsi libero anche nella più orrida cella dell’Inquisizione, sopravvivere per concepire nel senso di creare per essere. Il motto del presente libro offre anche una chiave di lettura, cioè il sigillo religioso ricorrente nelle precedenti raccolte che segna l’ideazione dei versi.
     Amore e morte, paesaggio e profezia, figure e gestualità, preghiera e abbattimento, solitudine e speranza di salvezza, tutto concentrato in forti nuclei semantici armonizzati secondo una tecnica speciale, quella di saper istituire una realtà analoga al sogno e alla stupefazione.
     La nuova silloge di Francesco Baldassi offre al lettore anche un altro sogno diurno, cioè un messaggio icastico che può essere anche un’ars poetica di questa recente tappa lirica dell’autore, pari a un grido di difesa contro vari ostinati vortici e soverchi prepoteri che minacciano appunto la libertà del nostro cuore e gli splendori del creato.



Francesco Baldassi
DIVAGAZIONI SULLA LIBERTÀ
Presentazione di Geo Vasile
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-243-0]
Pag. 88 - € 8,00

http://www.edizionitabulafati.it/divagazionisullaliberta.htm

17 gennaio 2012

Maurizio Mancuso e.....

Qaulche  mese fa avevo presentato su questo blog, ma anche sul blog che dedico ad artisti vari :
http://lavostraarte.blogspot.com/search/label/Maurizio%20Mancuso

 un'intera personale on-line dedicata completamente all'amico  maestro incisore

MAURIZIO MANCUSO.



Soddisfatto ed entusiasta dell'esperienza vissuta con Voi, amici lettore del mio blog, ha pensato bene di proporre la stessa cosa, attraverso le Sua pagine paresonali.
E  con molto piacere e collaborazione colgo il Suo invito e quello del Suo web master per rendere pubblica la comunicazione  che ha aperto un blog collaterale al suo sito, sul  quale cercherà di spiegare la nascita delle Sue splendide incisioni 



Tanti in bocca al lupo--Maurizio--- ciaoooo

S. Antonio


Oggi 17 GENNAIO si festeggia S. ANTONIO ABATE.

Di solito non lo faccio mai pubblicamente (evito sempre di postare auguri vari ai miei familiari o personali  : anniversari, compleanni...ecc ecc.) ma quest'anno desidero  inserire un  post per un grosso 

AUGURIO DI BUON ONOMASTICO A MIO MARITO . ANTONIO...detto NINO :-))) che mi sopporta, o forse, ci sopportiamo :-) da 34 e mezzo di matrimonio + 6 di fidanzamento. (mica  pochi vero?) 

Avendo già affrontato questa ricorrenza con  le varie tradizioni, Vi demando, se Vi fa piacere, a questo post:


immagine prelevata dall'web 

So che molti festeggiato il S. ANTONIO DA PADOVA (GIUGNO)  - compresa la Ninetta sicula :-)  -  comunque sia..auguri a tutti gli ANTONIO - ANTONIA - ANTONIETTA - TONI - TONIA- NINA - NINO....ecc ecc.
A U G U R I 

15 gennaio 2012

Collettiva micro formato - MICRO2

E' questa un'interessante  mostra itinerante che prevede l'esposizione di Mini opere di dimensione tassativa cm.5x5 
Sono ben  400 gli artisti proposti in questa carellata-collage-mosaico di espressioni varie che hanno voluto rendere omaggio a questa interessante iniziativa. 

Essendo appunto  una mostra itinerante la I tappa - è prevista 
GALLERIA L'ACANTO A MILANO 
DAL 14 GENNAIO AL 28 GENNAIO 





Come potevo mancare? Io adoro queste simbiosi e collaborazioni e come spesso chiedo di partecipare ai miei piccoli eventi, come posso mancare agli inviti di altri? 
---
Eccola qui la  mia micro opera :
dim cm. 5 x 5 x 2 su legno  
"AMORE" - Tecnica mista (olio,segatura,cartone,foglia d'oro..ecc ecc.) Un insieme di materiali in una superifice micro per una tecnica del genere. 
(la foto nn rende giustizia alla luminosità e alla caratteristica della superfice) 

e con questo..VI AUGURO UNA LIETA DOMENICA...
Permettetemi una piccola parentesi :
Desidero ringraziare ancora una volta tutte le amiche e gli amici (tanti  i nomi) che hanno voluto dimostrare mezzo mail i loro apprezzamenti per i post che sto inserendo.
Un ringraziamento particolare a coloro che mi hanno dimostrato la loro vicinanza in questi giorni che hanno intravisto nelle mie poesie  inserite una certa malinconia-tristezza. Grazie di cuore veramente. 
--
Ringrazio inoltre la dott.ssa Marina Salomone, che proprio un attimo fa ha inserito  due mie opere piuttosto datate, (senza contare tutte le altre, prelevate in precedenza, e quelle dal blog degli artisti che propongo) . Un suggerimento.....consultate il suo blog  sempre ricco di consigli per tutti noi. 



- ORE 18.00 DOMENICA

ecco la testimonianza del vernissage : 

 La vedete la mia piccola opera?











ecc ecc....