I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
MOSTRA PERSONALE ...DI SOLE E DI ME presso Centro Florovivaista LA GARDENIA, mbersago, dal 1 dicembre al 7 gennaio Per il quinto anno sarò ospite del centro vivaio LA GARDENIA di Imbersago che per il periodo natalizio arricchirà il proprio spazio di stelle di natale, ciclamini, composizioni ed addobbi vari. Le mie opere saranno inserite in questo splendido contesto e daranno all'insieme atmosfera accogliente e stupendamente accattivante.

18 novembre 2012

...sempre gradito

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

Invito la  sig.ra (per ovvi motivi di privacy non cito il nome) che mi ha chiesto info, riguardo alle opere del prof. Cozzo di volermi rimandare l'indirizzo mail, poichè quello indicato nella richiesta di contatto non risulta corretto. Ho cercato di rispondere la mail ritorna con "FALLITO". GRAZIE
------


Posto  il ringraziamento che l'amico Prof. Carmelo Cozzo mi ha pregata di inserire dopo il Vostro gradito commento rilasciato alle sue liriche





e dopo aver esaudito questo compito, resto nella splendida terra di   Sicilia, comunicando che la mia poesia
IL VESTITO ROSA è stata recensita dal prof. ALFIO SCALISI DI ADRANO  e pubblicata sul PERIODICO BLOC  NOTES  DI OTTOBRE
Ringrazio moltissimo il prof. Scalise per avermi omaggiata di questo prezioso regalo.
Coloro che volessero ricevere il periodico in forma mail , possono darmi il loro consenso e provvederò ad inoltrarlo alla redazione.


lleggermente modificata dopo l'inserimento nella raccolta "LA MELODIA DEL CUORE"

Il vestito rosa

Quando sarà lontano  il tempo
del sorriso degli anni più belli
e la ruga profonda sul viso
sarà il ricamo prezioso del tempo vissuto
indosserò l’abito rosa della festa di allora
e scenderò al fiume ingrigito di brina.

Nelle acque silenti del sonno mattutino
le mie mani tremule e stanche
getteranno le pietre degli anni trascorsi
e riascolterò nel pianto sommesso
nel lento andare dei giorni
il suono della sua voce.

Non starò a rimirar la luce della notte
sulla cima del monte,
ma nella inutile sera d'inverno
attenderò  la mia stella
ed  avvolta nel vestito rosa di allora
avrò il sorriso degli anni più belli

...  per un nuovo giorno di festa.


Carla Colombo
giugno 2010