I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

5 febbraio 2012

togliamoci dentro un poco di "freddo" - opera ad olio

E' difficile che utilizzi foto di altri per dipingere una mia tela, ma in questo caso sono stata abbagliata da una foto che ho trovato (e non ricordo dove) . Ed allora chiedo:

A.A. CERCASI AUTORE DELLO SCATTO FOTOGRAFICO ----  dal quale in questi giorni ho ricavato questa mia ultima opera ad olio



opera : CONDIVIDO UN'EMOZIONE
olio a spatola su tela
dim. cm. 40x30 - gennaio 2012 

Lettura dell'opera  : dott. R.ARACRI  - 3 febbraio 

Carla Colombo alterna vedute e cieli ampi, pacati e quieti come nelle ore del crepuscolo, altre volte tenebrosi e terribili nell'imminenza di un temporale che tinge d'asfalto i cieli immensi che sollecitano riflessioni sulla transitorietà dell'esistenza umana come questi lembi di terra che sembrano scorci di altri pianeti visti da una prospettiva aerea dove  i protagonisti sono solamente la terra ed il cielo che dialogano in muto raccoglimento.




così scrive l'artista ENZO CORRENTI (Enzo scrive sempre con questa carattere  :

ai CoNFiNi TRa La TeRRa, iL CieLo e iL MaRe e iN MeZZo Le MoNTaGNe... oLTRe ai CoLoRi Ci 


RiTRoViaMo aLTRoVe... uN DiaLoGo MuTo CHe SoLo La NaTuRa SA FaRe! CaRLa, uN oTTiMo LaVoRo... BRaVa
-
Prima che Vi chiediate come mai....Vi segnalo che l'aver lasciato i bordi della tela "non delineati" è una cosa voluta, che mi viene tanto naturale in questo periodo (come da opera in testa al blog) . 
Ho dato un significato...a tutto questo:
Penso che nell'incoscio sia la trasmissione di una continuità che non vuole essere dunque una chiusura nell'opera e quindi obiettivo raggiunto, ma una continua ricerca in  un viaggio artistico tutt'altro che delineato.