I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

12 gennaio 2012

Il monte dei Lecchesi : Il Resegone

Sono parecchi mesi che non Vi porto a spasso con me, nella mia bella Brianza (se volete guardate nelle etichette le varie proposte della mia Brianza) ed allora ho pensato di proporVi  un altro "pezzo forte" :  l'amato monte dei Lecchesi, il mio amato monte...tanto quasi la mia Adda ...IL monte del famoso "Promessi Sposi" decantanto dal MANZONI :

IL RESEGONE 
che instancabile sovrasta su tutti noi con le sue cime a denti di sega (o cresta del gallo)  e che per quest'anno non ci vuole regalare le cime innevate. Lungo la statale 36 che da Milano porta a Lecco è senz'altro la visione più splendida che si possa avere ed è la stessa strada che io percorro in macchina che da Imbersago mi porta appunto verso Lecco, il nostro capoluogo di Provincia. 

Oggi , 12 gennaio, guardate un poco come si presentava alle ore 13.00 circa .
Come vedete niente neve e neppure sulle altre cime della Valcava, della Grigna e del San Martino. 
Un paesaggio davvero insolito in  questo periodo!
Il lago era calmo, ma stranamente increspato, comunque  sempre rilassante e di uno strano colore..
grigio - blu cobalto (da dipingere) 



sullo sfondo la città di Lecco


e sempre loro a farla da padroni..uno fra tutti 

(Foto di Carla Colombo)

da Wikipedia
Credo di avervi  già postato qualcosa sul Resegone, ma ne sono talmente affascinata che voglio  renderVi ancora partecipi  ed invitarVi dalle mie parti per goderne le bellezze 

Resegone
Resegone 4.JPG
Il Resegone innevato visto da Consonno
Paesebandiera Italia
RegioneStemma Lombardia
Provinciastemma Lecco
stemma Bergamo
Altezza1875 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°51′00″N 9°28′00″E
Altri nomi e significatiMonte Serrada
Mappa di localizzazione
Resegone è posizionata in Italia
Resegone
Resegone è posizionata in Alpi
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Sud-orientali
SezioneAlpi e Prealpi Bergamasche
SottosezionePrealpi Bergamasche
SupergruppoPrealpi Bergamasche Occidentali
GruppoGruppo del Resegone
CodiceII/C-29.II-A.2



Il Resegone - detto anche Monte Serrada - è una montagna delle Alpi alta 1875 m s.l.m. Si trova in Lombardia, sul confine tra la provincia di Bergamo e la provincia di Lecco. La sua cima più alta viene chiamata Punta Cermenati (una volta detta Punta della Croce).
Il nome prende origine dal suo celebre profilo e dall'italianizzazione del termine dialettale lombardo resega (sega), dato che, soprattutto se osservate dalla città di Lecco e dalla Brianza, le sue nove punte principali ricordano proprio la lama di una sega. Il suo secondo nome Serrada può significare che chiude (serra) le valli circostanti ma potrebbe derivare pure dallospagnolo (segata si traduce aserrada e gli spagnoli dominarono qui per quasi 2 secoli). Oltre alla già citata Punta Cermenati, le cime più rilevanti del Resegone sono: la Punta Stoppani (1849 m), la Punta Manzoni (1810 m), il Dente (1809 m), la Cima Pozzi (1810 m), il Pizzo Daina (1850 m) e la Torre di Valnegra (1807 m).
Il Resegone è una montagna di recente formazione composta per lo più da dolomia, appartenemte alla formazione geologica nota come Dolomia Principale[1], risalente al Triassico Superiore (Norico). Si presenta dal versante di Lecco, aspro e molto scosceso; molto più dolce dal lato della Valle Imagna e della Val Taleggio in Provincia di Bergamo. Elementari i sentieri da Brumano, Fuipiano e Morterone. Questo versante è inoltre considerato una frequentata via di ascesa scialpinistica.
Molti altri sentieri raggiungono la cima; essi possono essere di difficoltà elementare ma anche molto impegnativi e potenzialmente pericolosi per gli incauti. Le sue pareti sono conosciute agli arrampicatori e offrono sia vie in quota (Bastionata alla Capanna Monza), sia agevoli falesie di fondovalle (Placca delle Sorprese). Dalla vetta si può godere di un panorama notevole, soprattutto verso le Prealpi Orobiche e la Pianura Padana. Tuttavia offre la possibilità di risalita anche senza arrampicata, passando prima per i boschi che si trovano più sotto, risalendo poi in golette e creste di pendenze considerevoli ma percorribili facendo attenzione.























Con molta umiltà ho cercato di rappresentarlo in passato nei miei dipinti, da diverse angolature..ma è sempre lui...splendido ed imponente. 




la montagna incantata- olio su tavola con supporti materici, dim. cm 80x60-anno 2006


scorcio del Resegone - olio su tela - cm.40x30 - anno 2006 - collezione privata 


Un meriggio di fresco giugno - olio a spatola su tela cm. 30x24- anno 2009 - collezione privata


Un meriggio d'estate - olio su tela - cm. 30x24 - anno 2009 - collezione privata


La casina dai mille volti stagionali olio a spatola su tela. dim. cm. 50x40 - anno 2011

opere un pochino più datate 


Che pace a Sartirana, olio su tavola. dim. 40 x 20 - anno 2006 - collezione privata 


laghetto di Sartirana in armonia con l'estate,olio su tela,cm.30x80,anno 2005 - collezione privata 


oltre l'azzurro - olio su tela - dim. cm. 70 x 50 - anno 2007 opera in donazione presso l'ospedale Manzoni di Lecco 

e piccolo piccolo--Pescarenico.... 


Pescarenico, col Resegone baciati dal sole - olio su tela - cm. 40x30 - anno 2007


ho trovato pure  un reperto ---datato 2001 


quel ramo del lago...olio su tela cm. 60x80-ano 2001 - collezione privata 
(scusare la pessima qualità delle immagini) 
in effetti ho altre opere ma le foto sono di pessima qualità 

...e ho ritrovato IL RESEGONE anche in alcuni miei pensieri, ad esempio questo : 

Nel dolore

Scivolava
in ore tutte uguali il dolore
e raccontava di trepide attese,
di ansie logoranti
disciolte in  flebile sospiri.

Sfiorava
l'umida sera gli occhi arrossati
di sguardi increduli
stampati su volti attoniti,
mentre nascosta dietro ad un nuvola,
la cima increspata del monte
raccoglieva nei dubbi
e nei sonni troppe brevi
la speranza del domani.

Carla Colombo
(giugno 2009)
Durante la mostra  personale presso l'ospedale di Lecco 

ed altri....che sfiorano sempre la malinconia delle Sue cime increspate e rosate dell'alba.
Dall'ospedale di Lecco, la cresta del gallo e compagna indefessa  per i degenti poichè  quasi tutte le finestre danno proprio sul   monte. Sembrerà banale, ma credo che una visione così rassicurante possa aiutare in momenti difficili. 
----
Bene ...Vi ho convinti?  Che aspettate..Il Resegone Vi aspetta!