I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

30 ottobre 2011

Immenso amore nostalgico



Immenso amore nostalgico 

di nebbia veli l’amina mia 
tra lunghi sospiri d’attesa 
e inutili pensieri mesti

di miraggi lacustri scandisci 
i rintocchi del pendolo antico 
sulle pagine del tempo . 



Immenso amore nostalgico 

di batter di ciglia velluto 
in sogni di brividi sopiti 
di spicchi di pallida luna 

di ferite aperte del cuore 
e lacrime vere nascoste 
di emozioni e di ricordi. 

Immenso amore nostalgico 

di acque chete cullanti 
fra sussulti e frasi rimate 
di canti e di giochi. 

di vuote parole promesse 
fra cuscini di piuma 
di un letto sempre sfatto. 

Immenso amore nostalgico 

di un incontro veloce 
alla luce del sole 
di un giorno qualunque 

di un bacio cercato 
… lontano per esser vero 
… e vero per esser vicino

Carla Colombo
Ottobre 2011






opera : sopra . Come un Pierrot - olio + tacnica mista su tavola - dim. cm 40x30 - anno 2011,collezione privata 
                        immenso amore nostalgico olio a spatola su tela - dim. cm.70x30 - anno 2011,collezione privata 





28 ottobre 2011

In pittura...non posso farne a meno

Questo pessimo periodico "italiano"  mi sta toccando profondamente ed anche la mia pittura sfocia in opere che io definisco "solo mie" perchè esteticamente non sono le classiche opere che piacciono ai normali fruitori.



opera : DEVE FINIRE
olio+tecnica mista
dim. cm. 80x60 - anno 2011



opera : NERO E BIANCO  E...
Olio+tecnica ista+foglia d'oro
dim cm. 25,5x20,5x3 - diddico
ANNO 2005 
(la riga bianca non c'entra...- non so fare lo sfondo nero)


Dedicata agli abitanti della liguria e della toscana così terribilmente colpiti in questi giorni 

NEL DOLORE

Scivolava in ore tutte uguali
il dolore
e raccontava
di trepide attese,
di ansie logoranti
disciolte in flebile sospiri.
E l'umida sera
sfiorava in sguardi increduli
occhi arrossati
stampati su volti attoniti,
mentre melanconica
nascosta dietro ad un nuvola,
la cima increspata del monte
raccoglieva nei dubbi
e nei sonni troppo brevi
la speranza del domani.

---------
Carla Colombo
(giugno 2009)


27 ottobre 2011

Non posso farne a meno

Ho taciuto tanto, ma stasera dopo aver sentito i vari TG e dopo aver "pianto davvero" per quella sciagura in Liguria e Toscana (aderite  all'appello del SMS con la speranza che possa servire) , facendo un sacco di riflessioni su di me, ma soprattutto sui nostri politici che tutto fanno tranne che "governarci" come dovrebbero.

Si dice che la politica siamo noi, ma se siamo noi, quando facciamo finire questo scempio?

..e tanto per non smentire i vari privilegi che si ritrovano, leggete  qui, cosa mangiano e quanto pagano.
Che ne dite, ci facciamo invitare tutti?
M davvero, a parte le battute, non si può proprio fare nulla?



26 ottobre 2011

La famiglia al completo

Sembra che le mie chine di fantasia "con dedica" siano molto apprezzate, e sembra sia così anche per papà Gino con la moglie Dani   che hanno deciso   di creare un pannello ed  appenderlo in camera da letto:






OPERE . CHINA SU CARTONCINO
dim. cm. 21x29.7 - ottobre 2011

Le tre chine saranno incorniciate su un unico pannello a vetro con pass nero e cornice bianca, (magari se riesco a fotografarle ve lo mostrero', ma già lo vedo benissimo ...pulito e moderno.)



25 ottobre 2011

Un omaggio

Ringrazio ancora qui tutti coloro che mi hanno inviato il loro apprezzamento per le mie ultime opere postate...che dire...UN MIO  GRAZIE SENTITO che mi sprona a fare sempre meglio (almeno lo spero)


-----
Qualcuno di Voi già sta seguendo la personale on-line che sto  dedicando alla memoria del 
e che sarà in evidenza sino al 31 ottobre e che alla fine avrà un omaggio utile per tutti Voi , ma desidero anche qui riportare le immagini che sono state eseguire per accompagnare i "proverbi" del professore.

Su idea di Marina Salomone, figlia del prof, abbiamo eseguito alcune tavole a quattro mani.
 Io ho dipinto lo sfondo acquerellato e Marina ha eseguito i disegni con un programmino che Le è molto congeniale per il suo lavoro artistico.
 La cosa particolare è che entrambe siamo andate alla cieca, esprimendo il proprio sentire senza pensare minimamente a cosa avrebbe eseguito  l'altra....ne è uscito un lavoro secondo me, ma anche a detta di altri, piuttosto interessante e particolare nel suo insieme, tanto che accompagnerà nel futuro la raccolta dei proverbi del professore in un volume a Lui dedicato.

Fondo acquerellato di Carla C e disegno computerizzato di Marina S. 


Il fogliuol prodigo


Il buon samaritano


Giuda


Narciso


Salvaci Signore 


Preghiera di Salomone 


Socrate 


Salomè


San Francesco 


 I vecchi 


Il discorso della montagna 


La folla


 Ho paura. 
Che ne dite? Io sono entusiasta di questo lavoro nato così per caso e senza nessuna intesa....
---
Tanto ENTUSIASTA che ho pensato.....ed ho lanciato ai miei amici  artisti e che comunque  si dilettano in pittura, decoupage, collage, ecc ecc. comunque arte visiva,  di partecipare a   questa iniziativa "A TANTI MANI" che vedrà poi i vari passaggi...ed il lavoro terminato qui
TRATTASI SOLO DI PROGETTO (tra l'altro piuttosto ambizioso e fiducioso, quindi non è detto che  vada in porto)

23 ottobre 2011

Il mio Record..per ora

Ho raggiunto il mio Record in pittura...

Su desiderio di Stefano (moroso di mia nipote  Francesca.) che ha tanta nostalgia del Suo mare Sardo ho realizzare questa opera, e poichè   deve ricoprire un grande spazio della parete la dimensione è piuttosto grande...tra l'altro ho usato quelle tele con spessore alto 4 cm per evitare di mettere la cornice, anche perchè desidera avere l'opera pulita da qualsiasi supporto.
E così mi sono "adeguata" alla richiesta, con un certo timore, perchè non avevo mai affrontato dimensioni così grandi..quasi più grandi di me. 
Ho faticato sul cavalletto, tanto che mi sono dovuta arrangiare con appoggi vari. 

Il risultato?   eccolo!!!





Opera ad olio  . IL MARE CALMO...DEI MIEI PENSIERI
(Per Stefano ed il suo mare sardo)
dim cm. 120x80x4spess.
anno 2011 

magari se  riesco farò una foto insieme all'opera  per rendere meglio sulla dimensione.

--tratto dalla mia poesia
..DI GIOA E DI VITA 
...Di gioia l'animo traspare
tra canti di echi lontani,
rivivo armonie di note
nello sbiadito nastro del tempo

e versi di poesia
nella pagina increspata della vita.

settembre 2009


-----------




così mi scrive privatamente Franz (posto su suo benestare)


Ciao Carla,ti scrivo per farti i miei complimenti,un' opera meravigliosa e monumentale,appena l'ho vista sul blog roll mi sono detto"Questa è la Sardegna!" stupendo!!


Hai riprodotto fedelmente i colori dell'isola, il tuo Stefano sarà sicuramente molto felice!!
PS
Sembra Villasimius....o sbaglio?
---

--e se lo dice lui da Sardo doc.....SI...- zona Villasimius, poichè Stefano è nativo di Cagliari...

Rimgrazio di cuore tutti coloro che mi stanno mandando apprezzamenti via mail...caspita...non pensavo così tanto successo ultimamente per le mie opere che ho inserito!
Ho ricevuto pure la lettura dell'opera del dott. R. ARACRI che qui vado a postare . 
Oltre alla sottoscritta sarà contento anche Stefano poichè  il suo regalo ha ottenuto così tanto successo. Grazie anche a nome suo 




IL MARE CALMO ..DEI MIEI PENSIERI - lettura del dott. R.Aracri
 Magica ed espressiva nei colori della natura,concreta e tradizionale nella stesura,Carla Colombo ci rivela ,in questa opera dal grande formato, la ricerca del riflesso luminoso, l’ intensità della luce piegata ai suoi desideri in cui la traccia emozionale della sua creatività si muove tra le interpretazioni pittoriche formulate con gusto ed equilibrio, rispettando un cromatismo che rende originale il suo talento pittorico e che ci indica la dimensione del paesaggio fortemente leggibile ed emotivamente coinvolgente.
Orizzonte ampio ,lontanissimo,costruito da un punto di vista leggermente rialzato che trascina l’osservatore all’interno dello spazio pittorico in un rapporto quasi elegiaco con il mare di un pigmento intenso,brillante per una pittura fortemente espressiva e persuasiva dai toni pieni e soffusi di una emozionalità tangibile. La stessa intensità della luce e’ rotta e nel contempo esaltata dai pigmenti degli alberi da pennellate decise, materiche che rendono la tela armonica e nello stesso tempo dinamica, fondendosi con lo spazio e dissolvendo le nuvole in uno scenario in cui si coglie il sapore della salsedine e i profumi mitologici del Mediterraneo. E qui la mente si placa,il cuore si cheta e ci si lascia andare nel mare calmo dei pensieri!


grazie mille Romeo. 

21 ottobre 2011

Un po' di me...

Permettetemi di aprire questa piccola parentesi per  una precisazione  che sento in dovere di scrivere dopo l'incontro che ho avuto con amici blogghers l'8 ottobre. 
---
Nella vita, oltre ad essere moglie, mamma, alcuni ruoli nel  sociale, in particolare nel sindacato (negli anni difficili)  e per una vita  rappresentante nei vari consigli di classe dei miei figli,  attualmente impegnata in altre associazioni... per ben 40 anni e 6 mesi mi sono dedicata ad un lavoro ben preciso  (ufficio acquisti in un'azienda privata del milanese).
La  pittura è stata una mia compagna per puro diletto negli anni adolescenziali e poi una mia costante ed intima "passione" negli anni futuri  ma che ha  avuto  il suo  sfociare con notevoli difficoltà nel 1996, dopo aver visto dipingere con mano tremante,  l'ormai più che ottantenne maestro A.Beretta, (quest'anno abbiamo festeggiato i 100 anni del maestro) 
Ma perchè preciso questo?
Presto detto...Durante l'incontro blogghers di Milano del 8 ottobre la presentazione da parte di amiche che già mi conoscevano, a coloro che invece non sapevano manco chi fossi, è stata : Lei è Carla, la pittrice.
Credetemi ,  sono in imbarazzo quando mi appellano questo titolo, anche se mi sento lusingata perchè significa  che la mia pittura non passa inosservata,  ma mi sembra doveroso  sottolineare  che la pittura è solo una mia passione e  ho tantissimo da imparare, ho tante lacune, non ho mai frequentato studi artistici, (allora al mio paesiello era doveroso lavorare prestissimo) se non un breve corso del sabato pomeriggio all'età di 17 anni, pagato con le mie poche mance. 
I dipinti quindi che qui vado ad inserire sono semplicemente i miei modi di esprimere e dei tentativi per migliorare sempre di più:  Mi  accorgo solo a distanza di mesi degli errori fatti. Mi si  può tranquillamente considerare autodidatta, anche se ce l'ho messa davvero tutta  ed ho lavorato tantissimo in questi ultimi quindici  anni nonostante fossi fuori di casa per dieci ore al giorno per lavoro. Solo da due anni riesco a dedicarmi con più calma e rilassatezza.
Ho sacrificato qualche sera rubando anche ore al sonno,. qualche  domenica, ma non è stato faticoso, poichè  mi è diventato tutto normale.
Penso che il mio "donare" a questa bella-brutta bestia, così la definisco, perchè quando mi chiama, devo correre,  sia stato in qualche modo contraccambiato, perchè sto raccogliendo molte soddisfazioni-

Scusate questa parentesi, ma l'ho sentita doverosa, proprio per l'appellativo di cui sopra.
--------------
Ed ora, giusto per non perdere l' abitudine :-)  un altro attimo di RELAX....questa volta non Vi dico accomodateVi, ma Vi porto con me...indietro negli anni, quando era mia abitudine recarmi presso un'abitazione illuminata di luce propria derivante  dall'ambiente accogliente ed invitante della campagna...con le gallinelle  a spasso..ed erano galline color autunno....non le solite galline  bianche.



opera : RELAX 2
Olio a spatola su tela
dim. cm. 70x50 - anno 2011 

--------
21 ottobre 


 Avendo tolto i commenti per motivi che conoscete, mi arrivano comunque degli apprezzamenti alle opere che inserisco...ed anche per questa opera la cosa si è ripetuta.
Su benestare dell'autrice, Gabriella Venuti, mi piace inserire il suo commento e la motivazione è semplice. Al di là dell'essere ben scritto, ancora una volta la coincidenza che unisce "il nostro passato" ritorna...ed io credo molto alle coincidenze....Con Gabriella ne sono successe parecchie. 

---------

Data: 21/10/2011 21.02
A: <carla_colombo@libero.it>
Ogg: ...galline color autunno
Cara Carla
ti seguo in questo luogo dove il tempo si è fermato, quanto si stà bene sedute vicino  all'uscio di questa casa che pare addormentate tra i tralci autunnali della pianta che l'avvolge, mi piace in modo particolare la finestra, un abile contrasto tra la porta chiusa e le vetrate che si aprono sul cortile e poi le "galline colore dell'autunno"  sono un tocco da "Grande Carla".
Sai che a casa mia abbiamo quattro galline identiche a quelle che hai dipinto, il colore del loro piumaggio bronzeo è molto bello, le alleva mio padre per avere sempre uova fresche.



Gabriella 
-----
Le galline a casa mia erano bianche... sempre bianche...e come mai le ho dipinte color autunno?...



19 ottobre 2011

La foglia

Tra le varie mail art pervenutemi all'evento mail art in amicizia ho avuto  la fortuna di ricevere tra le tante tre scatti artistici del mio amico fotografo GIOVANNI CONTI di Olginate Lc. Tra questi ce n'era uno in particolare  che da subito ha colto la mia attenzione , lo stesso che tra l'altro abbiamo avuto il piacere di premiare con DIPLOMA DI ECCELLENZA al concorso DI LIBERETA' organizzato dallo SPI-CGIL - anno 2011 



LA FOGLIA . SCATTO DI GIOVANNI CONTI 

Così come avevo fatto per una precedente immagine

 è nato questo breve scritto 

LA FOGLIA

Adagiata sul manto azzurrato
Colorata del più bel arcobaleno
Riposa in sussulti di brezza
E musica melodiosa.

La sagoma vacillante
Riflette nello specchio di acqua
La sua ombra
e l’ultimo respiro di vita .


Carla Colombo
18 ottobre 2011 



MOTIVAZIONE DEL PREMIO per lo scatto fotografico 
Al primo impatto visivo questo scatto si potrebbe scambiare tranquillamente per un'opera pittorica, tanto è il contrasto di cromia fra l'azzurro dell 'acqua, il verde dell'erba  e la foglia stessa, che è il soggetto principale..
Dal punto di vista tecnico  il taglio in verticale regala spazio allo sfondo che gioca una parte molto importante nel dar risalto ai colori caldi del soggetto . Sembra di sentire la pacatezza del dormiveglia della foglia che  si sta regalando gli ultimi attimi di vita  per poi perdersi con le altre amiche foglie, nel fondo delle acque. 

per La commissione giudicatrice  
Carla Colombo stilatrice della recensione


Grazie Giovanni 


18 ottobre 2011

Giochi di Luce......

Si è conclusa questo inizio ottobre la collettiva del piccolo formato - dim. tassativa 18x24

GIOCHI DI LUCE 

presso la Galleria Gamen di NAPOLI a cura di Massimo Pacilio



Trovate le opere con le quali ho partecipato ...

Le stesse opere saranno esposte nel mese di novembre presso CASTEL DELL'OVO A NAPOLI...
----
Metto ulteriore carne al fuoco....o meglio...altra luce al post

"il moderno e "l'eterno" 

(dal mio balcone lato cucina....il cielo si presentava infuocato nel pomeriggio - H. 17.30  di qualche giorno fa)

















Foto di Carla Colombo - Video di Massimo Pacilio
la mia compatta ha sempre quel diffettuccio che io chiamo presenza misteriosa..(piccolo cerchio a sinistra) .ma penso che mi stia semplicemente abbandonando dopo tanto lavoro che ha fatto.
Povera, ha lavorato davvero tanto.....

16 ottobre 2011

Busta artigianale

Spesso mi succede di impacchettare od imbustare regali e magari in casa non ho disponibili confezioni regalo idonei
Mi è successo con le serigrafie delle mie chine fantasiose che ho omaggiato al'incontro blogghers dell'8 ottobre.
Avevo pensato di confezionarle con buste regalo , convinta di averle in casa, invece l'ultimo giorno, mi sono accorta    che purtroppo non le  avevo disponibili  ...ed allora ho pensato di rimediare in questo modo...e tutto sommato credo che le serigrafie siano state ben confezionate....ecco allora tutto made in Carla...con tanta umiltà, ma se Vi può dare un suggerimento questo mio arrangiarmi, ben venga.... 


Ho usato  la classica carta regalo che avevo in casa 



Ho tagliato una striscia della dimensione giusta per contenere la litografia



Ho piegato in due. ho incolatto i due lati i e poi ho tagliato un bordo da un lato



che ho poi ripiegato all'interno, lasciando sporgere quello più lungo per la chiusura 


e la busta è fatta per la litografia


eccole qui...per le amiche e gli amici blogghers 


Ho chiuso le buste dei maschietti con rafia grezza


ed ho confezionato un fiocco di tulle con raso rosa antico per la femminucce.


e così ho rimediato all'ultimo momento della mancanza di buste regalo ed ho utilizzato la carta che avevo già disponibile.

Che ne dite? Non ho fatto brutta figura vero? 



14 ottobre 2011

Relax

Siamo giunti al fine settimana ed allora perchè non ci rilassiamo? E  come sempre, giusto per non sfatare  il mio dire,  io sono fuori stagione con la mia pittura.
Prego accomodateVi, ci facciamo quattro chiacchiere?


opera : RELAX 
olio a spatola su tela. dim. cm. 60x40
ottobre 2011 

Questa domenica, per me non sarà molto rilassante, perchè sarò in esposizione come ogni terza del mese..e questa volta ci sarò sul serio, perchè sembra che non debba piovere   :



Ciaooo a tutti e come sempre UN ABBRACCIO GLOBALE 

 B U O N A   D O M E N I C A 

13 ottobre 2011

Con me...quasi in cielo

Un break...turistico 
(mi piace molto dedicare periodicamente qualche pagina per divulgare  e proporre alcune escursioni da poter organizzare nella mia zona e dintorni)
---- 

Nel settembre scorso
ho avuto l'opportunità di trascorrere qualche giorno a Bormio (in Valtellina) durante la premiazione dei giochi di Liberetà, e tra una manifestazione e l'altra, sono riuscita con mio marito ad organizzare  una bellissima escursione 
al PASSO GAVIA



Ve lo ricordate il tanto citato Passo Gavia nei passati giri d'Italia, con i campionissimi Coppi e Bartali e tanti altri? 


Siamo saliti su...fino a quota mt. 2.652 al rifugio  Bonetta che delinea la provincia di Sondrio, per poi scendere verso la provincia di Brescia.












Simpatici i cartelli posti a delineazione delle due province stracolmi di di adesivi a ricordo dei tanti arrivi di ciclisti vari. 

dall'web ....




Il Passo Gavia (2651 m.) ed è uno dei valichi alpini più alti di tutta Europa.

Questo valico veniva utilizzato già nel XIII secolo quando i mercanti veneziani lo percorrevano con le loro merci per raggiungere Bormio e da lì intraprendere poi il lungo cammino verso la Germania attraverso la Via Imperiale.
Nel corso dei secoli il Passo Gavia acquisì sempre più importanza essendo una delle vie privilegiate di comunicazione tra la Serenissima Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano.
Ai giorni nostri il nome del Passo Gavia è invece indissolubilmente legato sia agli eventi bellici della prima guerra mondiale









 (fu teatro di numerosi scontri di importanza fondamentale le cui testimonianze si trovano ancor oggi sulla Cima Vallombrina)
 che a numerose imprese legate al Giro d’Italia.
(a sinistra il monumento dedicato ai caduti durante la prima guerra mondiale)





Il passo Gavia presenta l’ambiente e la vegetazione tipiche dell’alta quota con un caratteristico laghetto alpino,chiamato lago Bianco per la limpidezza delle sue acque, posto proprio sulla sua sommità








Dal passo è possibile godere di una vista incomparabile sul gruppo dell’Ortles e su quello dell’Adamello. Dal passo, volgendo lo sguardo in direzione est, è possibile ammirare la parete rocciosa del Corno dei Tre Signori in fronte a cui si trova il monte Gavia. In direzione nord si possono invece ammirare le vette del Tresero e del San Matteo mentre a sud vi è la Val delle Messi che custodisce il lago Nero 

Dalle vette circostanti nascono anche due importanti fiumi: l’Oglio, che attraversa la Val Camonica, e il Noce che compie la sua corsa lungo la Val di Sole.
La Madonna delle vette. potrettrice dei ciclisti 

Guglielmo Bertarelli – conosciuto da molti come “El Duca” – sta lasciando un segno indelebile con le sue opere di legno e ferro sulle montagne del Parco Nazionale dello Stelvio. Una di queste, una costruzione di 6 metri che domina il passo del Gavia, è stata inaugurata questa mattina ed affidata alla cura degli Alpini della Valfurva.E’ la “Madonna delle vette, protettrice dei ciclisti”, realizzata da un artista ben noto ai frequentatori dei paesi dell’Alta Valtellina e della Valcamonica e non solo a loro. Un’idea che si è concretizzata nello spazio di un anno ed ha lasciato un segno indelebile nello skyline delle cime che fanno da corona al Passo del Gavia. Un segno della pietà e della fede popolare che si va ad affiancare alle tante croci poste in vetta alle nostre montagne. “E’ un segno importante – ha osservato don Giuseppe Negri, parroco di Bormio, che ha officiato la cerimonia religiosa – che testimonia dei valori e dei sentimenti che vogliamo testimoniare al mondo”.
tutto qui :
http://www.altarezianews.it/2009/08/16/al-passo-gavia-la-madonna-delle-vette-protettrice-dei-ciclisti/


video

foto e video di Carla Colombo 



11 ottobre 2011

A tutte le donne che soffrono...



Parole e colori - colori e parole 


WEEPING (LACRIMANDO)


 weeping - (lacrimando) - tecnica mista su mdf - dim. cm.32,5x32,5 - anno 2011
opera che ho donato  in mostra permanente alla  BIENNALE DI MONTEVIDEO - URUGUAY


WEEPING (LACRIMANDO)

Dalla finestra socchiusa
filtra la luce flebile della luna

E scendono lacrime a pioggia
sui volti spenti di donne
raccolte in silenzi ovattati 
di  notti  fredde ed insonni.

Attendono invano
un sorriso , un gesto d'amore.

 E nascoste  tra pesanti coltri
 piangono i sogni infranti
stringendo nel cuore
l’agonia che cresce  nell’anima.

Il giorno tornerà 
tra lacrime ed affanni 

...e sarà ancora il buio 


Dedicato a tutte le donne che soffrono in silenzio, alle quali auguro vivamente con tutto il mio cuore di ritrovare presto la luce.