I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
MOSTRA PERSONALE ...DI SOLE E DI ME presso Centro Florovivaista LA GARDENIA, mbersago, dal 1 dicembre al 7 gennaio Per il quinto anno sarò ospite del centro vivaio LA GARDENIA di Imbersago che per il periodo natalizio arricchirà il proprio spazio di stelle di natale, ciclamini, composizioni ed addobbi vari. Le mie opere saranno inserite in questo splendido contesto e daranno all'insieme atmosfera accogliente e stupendamente accattivante.

6 ottobre 2011

Eccolo...


eccolo ..è arrivato ....

 riconoscimento di I PREMIO
dell'acc.Internazionale IL CONVIVIO


mi è stato conferito per la sezione pittura al 
CONCORSO DI LIBERARTE - MATTINATA
con l'opera :


Il luogo dell'anima (titolo assegnatoda dott.Aracri concorso sul blog  - olio ANNO 2009)
dim. cm. 40x30 - anno 2009 

Letturadell'opera del dott. Romeo Aracri. 


Ancora una volta Carla Colombo ci trascina nel suo mondo fiabesco fatto di colori, luci, emozioni, spazi e tempi dilatati dove liberare le nostre ansie e i nostri sogni.
In questa bellissima composizione, la sua pittura tende alla scomposizione della forma in un pulviscolo di vibrazioni luminose dove la luce si diffonde in diagrammi di sensazioni cromatiche che semplicemente esaltano il rapporto fra luce e colore, tra linee e forme, filtrate dalla sua sensibilità artistica e dalla sua visione.
La ricerca di equilibri nella composizione rompe l’apparente monotonia dei pigmenti che si aprono nella loro dolcissima brillantezza ed esondano dalla tela riempiendo lo sguardo e l’anima.
tonalità calde, piene, sentite che esplodono nella bellezza del colore finemente diluito come parole, emozioni, voci che incantano e trascinano nel mistero dell’arte. E questo accade in questa splendida opera dove il riflesso luminoso prevale e indica la dimensione del paesaggio che si ferma e ferma il tempo nell’emozione della sua creatività. La spatola scivola silenziosa e ripercorre i passi antichi del viottolo, la oltre il bosco dove c’e la storia vissuta e dove palpitano ancora attimi sfuggenti di un’antica emozione. E tutto diventa luce, spazio mentale, luogo dell’anima appunto, dove riposano i ricordi e dove magicamente rivivono i sentimenti eterni che evocano storie d’amore infinite.
Dott. R. ARACRI
 (Gennaio 2010)