I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

30 settembre 2011

Opera ad olio

Piccolo avviso :
Da oggi è in corso la personale on-line dell'artista fotografo
SILVANO FRANZI  sul blog che dedico ad artisti vari :
http://lavostraarte.blogspot.com
con regalo artistico.

Inoltre, sempre sullo stesso blog,  domani sarà sorteggiato il vincitore della mia china di fantasia
(vedi modalità sul blog stesso)
---

ed ora
..Un piccolo esperimento di monocromatico...


opera :  PER TE .... sognandoti
olio a spatola su MDF
dim. cm. 30x24- anno 2011 
------

Oggi mi piace così...la suadente voce di Dorelli ed una canzone che ho amato e che amo moltissimo. 

28 settembre 2011

Biennale Premio Gola 2011 - Olgiate Molgora


Grande affluenza di pubblico per questa nuova edizione della
BIENNALE PREMIO E. GOLA 
che si è conclusa   con esposizione delle opere 
domenica 25 settembre lungo il Viale Picinardi, sempre in OLGIATE MOLGORA.LC


Ringrazio il mio amico Tino (marito di Elvira) che mi ha omaggiata di questi ed altri  scatti .Strano ma vero, ho lasciato la mia fotocamera a casa...succede...alle ormai vecchiette di avere memoria corta.
 :-))) 




Con le mie opere 



Ai margini...la sofferenza - olio +tecnica mista e foglia d'oro - dim. cm. 70x70 - anno 2010


Un attimo indelebile - olio + tecnica mista su tela - dim. cm. 70x70 - ann0 2010

A seguito della  biennale viene sempre rilasciato un catalogo che raggruppa tutte le opere partecipanti. 
----
Grazie a tutti gli organizzatori e complimenti ai premiati (non sono stata  fra questi) le cui opere erano veramente molto belle. Vedendo questi lavori mi viene spesso da pensare: 
chiudo il cavalletto e ripongo i colori...:-)


27 settembre 2011

Proposte artistiche


Purtroppo mi sono dimentica di inserire prima questo evento..magari a qualcuno di Roma interessa 

Saranno proiettate su schermo numerose  opere di artisti vari e tra queste ci saranno anche alcune mie opere.

 ROMA OSPITA 
 28 SETTEMBRE 
Ingrandire l'immagine per visualizzare meglio 


inoltre 



Con queste mail art :
facenti parte del LIBRO D'ARTISTA organizzato dall'amico siciliano Lucio PINTALDI
sarò presente "fuori concorso".

----
DUE INTERESSANTI E PARTICOLARI EVENTI DA NON PERDERE "Se siete da quelle parti..e se qualcuno ci sarà ,magari mi potrà testimoniare con qualche scatto"


26 settembre 2011

Rischio

Dopo tanto tempo che non mi applico all'acquerello  se non per dei piccoli lavoretti, con titubanza, oso postare questi  due pseudo tentativi. terminati oggi pomeriggio. 
Lo so sono coraggiosa, ma mi piacerebbe conoscere i pareri di qualche bravo acquerellista che passa di qui e magari lasciarmi un parere (assolutamente accettate le critiche negative che mi aiutano senz'altro)  sulla mia mail : 
carla_colombo@libero.it

Nell'insicurezza vado...


acquerello : Scorre la vita - dim. cm. 35x55 - 2011 


acquerello : Silenzio sulle acque - dim. cm. 35x55 - 2011 

tratto da....
Al vento d’autunno


....Tra il bisbiglìo
di foglie increspate
al vento d'autunno
e sussulti di terra umida
dall'odor di muschio
assaporo l'arrivo della nuova stagione

…l'inverno e il suo silenzio.

C.Colombo
ottobre 2008 




25 settembre 2011

Il mio autunno



L'autuno ci regala colori caldi : il giallo, l'ocra, l'arancione...., con tutte le loro sfumature ed anche per me l'autunno è stato ed è ,colmo sempre di tante ispirazioni pittoriche.


ALCUNE OPERE "AUTUNNALI" 


Luci e ricordi   sull'Adda . olio a spatola su tela. dim. cm. 70x50 - anno 2011


La casina dai mille volti stagionali - autunno dopo la pioggia- olio a spatola su tela. dim. cm. 50x40, anno 2011


Luci e macchie d'autunno, oppure Specchio di luce nel cuore - olio a spatola su tavola - dim.cm.49,5x24,5 - anno 2010


Ricordi d'autunno (oppure-corro su prati al sole d'autunno) olio a spatola su tela, dim. cm. 40x40 - anno 2010


Incantevol-mente+fatal-mente, olio a spatola su tela, dim. cm. 50x40 - anno 2010


In autunno, la poesia del fiume - olio a spatola su tela - dim. cm. 60x40 - anno 2009


In fondo all'anima - olio a spatola su tela.dim. cm. 40x30 - anno 2009 


Autunno - olio a spatola su tela - dim. cm. 24x18 - anno 2009


Luci d'autunno -  olio su tela a spatola  dim. cm. 50 x 40


Riverberi e sussurri delle foglie d'autunno - olio a spatola su tela - cm.70 x 50 anno 2008


Provenza, e poi...olio su tela cm- 40x30 - anno 2008


Autunno sulle acque - olio su tavola - dim. cm. 24x18 - 2005

e tanti altri se volete sul mio sito in Galleria
http://www.artecarla.it 

22 settembre 2011

Mi divido....

.non io...ma le mie opere si....loro sono altrove ed io sono a casa mia.
---
Questo fine settimana sarà all'insegna dell'arte e come sempre dico, nel mio piccolo, regalo il mio contributo.

SABATO 24 SETTEMBRE CI SARANNO DUE  IMPORTANTI INAUGURAZIONI DI MOSTRE -

presso la GALLERIA GAMEN DI NAPOLI
sarà inaugurata lo mostra collettiva del piccolo formato 24x18
GIOCHI DI LUCE AL GAMEN 


Vi ho già presentato le mie quattro opere con le quali partecipo 

Inoltre a PONTEDERA-CARROZZERIA RIZIERI
evento internazionale di  mail art
ESSERCI SENZA ESSERCI 4



Le mail art che presento le trovate qui :

Vi lascio con questa immagine che mi fa sognare...
----
Trasparenze magiche 


(foto di Carla Colombo) - scatto attraverso un vetro e senza ritocco alcuno 

21 settembre 2011

Un angolo speciale

VI ho già parlato del Santuario della Madonna del Bosco che si trova al mio paese - Imbersago -

Di solito  lo raggiungo a piedi, poichè dista solo 1 km. da casa mia e  di solito mi trovo la chiesa davanti, sul piazzale,   ma stavolta mi sono trovata sulla strada  sotto alle 8,45 del mattino ed ecco che  il giorno apre sulla maestosità di questa immagine.
Beh...io ne sono rimasta estasiata nonostante passo in auto  tantissime volte, ma questa volta, sarà stato per il cielo azzurrissimo,sarà stato per l'ora di presto mattino, sarà per   la luce particolare, sarà per la sagoma  di figura umana (maschile) raccolta in preghiera recitando il rosario gradino scalino dopo gradino...per farla breve...sono rimasta incantata per più di dieci minuti a rimirare l'incanto.





Di sera lo spettacolo è ancora più entusiasmante, poichè la scala è tutta illuminata e la chiesa con la madonnina d'oro si erge maestosa in cima nel silente lancio verso il cielo.
Una meta da inserire nelle Vostre gite...
(foto di C.Colombo )

20 settembre 2011

Piccoli acquerelli

prima qualche info veloce-veloce-----

Ho inserito tutte le immagini  della collettiva MAIL ART IN AMICIZIA.
prelevate senza problemi, sono Vostre
http://atelierdartecarla.blogspot.com
ancora un grazie a  tutti i partecipanti
----
Sto constatando attraverso gli scritti privati che mi pervengono che le mie chine fantasiose e personalizzate piacciono molto...
Sono contenta!
Ed allora se volete,tentate  di vincerne una che ho previsto in premio  qui: 



Passiamo al titolo del post
Mi sono stati commissionati piccoli acquerelli
La richiesta è stata :
- piccole opere non impegnative, che raffigurino in modo sintetico qualche simbolo dei paesi circostanti (escludendo la solita Montevecchia, la torre di Merate...) :

ed ecco il risultato e come sempre le foto sono pessime :


Il Ponte A PADERNO D'ADDA 



il ponte A BRIVIO 




il traghetto a  IMBERSAGO 




La torre Bellavista a IMBERSAGO 


tutte piccole opere dim. cm. 15x18
acquerello su carta FABRIANO gr. 300 grana grossa
settembre 2011

Possono essere incorniciate singolarmente con pass e cornice in tinta, oppure con cornice unica ad incastro e credetemi il risultato è meglio dal vivo che in foto.



18 settembre 2011

Venite con me - Camogli - Portofino


Sono molto in ritardo con questo post, poichè questa gita è stata da me effettuata nel giorno di ferragosto - 15 agosto, (pensata un po' che ritardo) ...ma trovo talmente belli questi posti che non mi piace l'idea di passare oltre...senza renderVi partecipi di questi incantevoli posti che Vi suggerisco di conoscere nel caso ancora nonfossero state mete di Vostre gite.
--
GIORNO DI FERRAGOSTO - ORE 6.30 - PULMAN GRANTURISMO
Siamo partiti che il tempo non prometteva  bene ma devo dire ha retto . Nessuna goccia di pioggia, anche se il cielo dava segnali di turbolenze varie...al pomeriggio addirittura si è aperto il cielo ed il sole ha ripreso la sua innata funzione...quella di illuminare e scaldare tutti noi.
Sul pulman eravamo una quarantina e con un viaggio per nulla pesante  siamo giunti alla località di San Rocco che per mezzo di una camminata-passeggiata  di circa mezz'ora tra conifere varie  siamo giunti sulla costa ed abbiamo atteso il battello che  ci avrebbe portato a Camogli.

Da Wikipedia...
Disposta lungo il crinale, con ampio panorama sul Golfo Paradiso, la frazione di San Rocco dista dal centro di Camogli circa 6 chilometri. L'agglomerato è altresì accessibile attraverso un sentiero che, seguendo il percorso lungo la valle del rio Gentile, collega l'estremità sud-orientale della cittadina marinara attraversando uliveti. La strada conduce direttamente al sagrato della locale chiesa parrocchiale di San Rocco e da lì, verso il sentiero che conduce a Punta Chiappa (a metà percorso si raggiunge la romanica chiesa di San Nicolò di Capodimonte) o San Fruttuoso.



siamo giunti sulla costa per poi prendere il battello che ci avrebbe accompagnato a CAMOGLI


Abbiamo atteso il battello per circa venti minuti poichè siamo giunti in ritardo all'appuntamento e quindi il precedente era già partito


E così ho potuto godere di un valido panorama, anche se la foschia non permetteva una visione nitida del mare ed i colori non erano come io li avrei voluto vedere qul giorno.



Una volta preso il battello, la vista di Camogli non si è fatta attendere molto. Infatti da San Rocco a Camogli ci abbiamo impiegato circa dieci minuti.  
Da Wikipedia
Il centro di Camogli è situato in una conca del Golfo Paradiso all'estremità occidentale del promontorio di Portofino, nella riviera ligure di levante a 23 chilometri ad est di Genova. Appartiene a Camogli la parte più ampia del parco naturale regionale di Portofino, mentre lo specchio acqueo antistante il promontorio fa parte dell'Area naturale marina protetta Portofino.



Confina a nord con i comuni di Recco e Rapallo, a sud ed ovest con il mar Ligure e ad est conSanta Margherita Ligure e Portofino. Il territorio comunale comprende le tre frazioni di Ruta, San Fruttuoso (celebre per l'omonima abbazia) e San Rocco; fanno altresì parte le località di Boschetto, Castagneto, Pissorella e San Prospero e gli agglomerati di Bana, San Giacomo, San Nicolò e Sant'Anna storicamente riconosciute dalla comunità e dallo statuto comunale per un totale di 9,9 chilometri quadrati.
L'aspetto più rilevante della cittadina è la presenza di edifici colorati che si affacciano sulla spiaggia. I colori e le linee più chiare orizzontali (dette marcapiano) servivano ai marinai camogliesi per riconoscere più facilmente la propria abitazione tra i vari piani dei palazzi del borgo e farvi ritorno dopo la pesca. La maggior parte degli edifici del centro storico sono stati edificati con un susseguirsi di aggiunte e modifiche nel corso dei secoli. Spesso le aggiunte riguardavano anche singole stanze che modificavano l'aspetto sia interiore che esteriore dei palazzi. La nascita di un figlio di un navigante o quanto ricavato da un lungo imbarco, spesso erano le motivazioni da cui nasceva una nuova appendice al palazzo esistente.
Nel 1913, secondo una moda il cui esempio più eclatante è la promenade di Nizza, vengono abbattuti i palazzi prospicienti il mare creando la passeggiata a mare, con la rotonda in stile littorio. La scelta dell'abbattimento fu dettata anche dallo stato in cui versavano gli immobili, strutture in legno e pietra da secoli preda di ondate e salsedine. La spiaggia, o perlomeno l'incremento della poca preesistente, si ebbe con il terreno di risulta della realizzazione del tracciato della ferrovia Genova-La Spezia, con l'apertura delle gallerie a levante (verso Santa Margherita Ligure) e a ponente (verso Recco).
La caratteristica degli edifici costruiti a breve distanza dal mare si deve però alle caratteristiche del territorio. Camogli è costruita lungo le pendici di un rilievo quasi a picco sul mare.
Questo aspetto orografico ha l'effetto di garantire a Camogli un clima particolarmente temperato, tipico di molte località del levante genovese, non riuscendo i venti freddi provenienti dalla pianura Padanaa raggiungere la costa. Anche per questo Camogli è un'apprezzata località turistica.

La chiesa  parrocchiale del borgo si erge su quello che era l'antico insediamento dell'Isola, apparendo quasi decentrata rispetto al nucleo degli alti edifici policromi. Costruita nel XII secolo subì nel corso dei secoli numerose ristrutturazioni e ampliamenti, presentandosi attualmente con facciata neoclassica e un interno a tre navate. In un'urna sono conservate le spoglie di san Fortunato.


Castello della Dragonara o Castel Dragone. Di origine medievale fu eretto nel XII secolo in posizione elevata rispetto alla vicina basilica di Santa Maria Assunta. Qui i camogliesi si ritrovavano per eleggere i loro rappresentanti o si ritiravano in momenti di pericolo, all'interno delle mura. Fu assalito e distrutto da Gian Galeazzo Visconti e Nicolò Fieschi nel 1366 e, dopo essere stato ricostruito, anche dal Ducato di Milano nel 1438. Nel XVI secolo venne ancora adibito a prigione. Attualmente è sede di mostre ed eventi culturali dopo essere stato, fino al 1999, sede dell'Acquario Tirrenico.





Dopo il pranzo a base di pesce alla Rotonda siamo partiti alla volta di S.Margherita Ligure e da lì. chi voleva, poteva prendere il servizio di linea ed inoltrarsi lungo il litorale per giungere a Portofino...e figuriamoci se mi facevo scappare questa occasione....
E così dopo un viaggio abbastanza sofferto, siamo giunti a Portofino col suo solito splendore di località "non per tutti"

Ed ecco, all'improvviso, scoprirsi un'insenatura nascosta, di ulivi e castani. Un piccolo villaggio, Portofino, si allarga come un arco di luna attorno a questo calmo bacino. Attraversiamo lentamente lo stretto passaggio che unisce al mare questo magnifico porto naturale, e ci addentriamo verso l'anfiteatro delle case, circondate da un bosco di un verde possente e fresco, e tutto si riflette nello specchio delle acque tranquille, ove sembrano dormire alcune barche da pesca".
Guy de Maupassant 1889


Portofino (Portofin in ligure è un comune italiano di 479 abitanti della provincia di Genova in Liguria.
Il territorio comunale è il più piccolo della provincia genovese.
È considerato all'unanimità uno dei più caratteristici e pittoreschi borghi marinari del mondo.



La chiesa di San Giorgio che sovrasta la baia e sotto il Castello  



video

Incantevole vero?