I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

13 aprile 2011

Continuano le mie ricette... I pizzoccheri

accidenti...che smemo che sono...!!!
Avevo memorizzato questo post  una domenica di febbraio e solo ora lo vedo "povero" lì in sospeso...
...ed anche se non siamo in perfetta stagione per questo piatto "è adatto soprattutto nella stagione invernale" lo posto ugualmente, può sempre venire utile...in fondo le stagione passano in fretta...

Continuano dunque le mie ricette tipiche della mia zona e comunque Lombarde...che mi piace definire "ricette ruspanti e nostrane" della serie, che mi piace dedicarmi alla buona tavola ...
----

I PIZZOCCHERI
Durante il mio breve soggiorno  a Bormio di qualche mese fa  ho acquistato qualche confezione di pizzoccheri valtellinesi.
I pizzoccheri sono un tipo di pasta riconosciuto come prodotto agroalimentare tradizionale della Valtellina, originario di Teglio.
Si tratta di una sorta di tagliatelle spesse 2 o 3 mm, larghe 1 cm e lunghe 7 cm ricavate da un impasto preparato con due terzi di farina di grano saraceno, che denota la loro colorazione grigiastra, ed un terzo di farina di frumento.

Altra specialità sono i pizzoccheri di Chiavenna, che sono invece una particolare varietà di gnocchi, preparati con farina di frumento e pane secco ammollato nel latte.



ED IO I PIZZOCCHERI LI CUCINO COSI'
INGREDIENTI :
- 1 confezione da 0.500 - 1 Kg di pizzoccheri saraceno -
( si trovano ovunque nei supermercati vari )
- verza o coste o spinaci circa 3-4 etti
- 2 patate
- burro gr. 250 (anche di più e si vuole)
- 4/5 foglie di salvia
- 2 spicchi di aglio
- 3 hg di formaggio bitto (tipico delle valtellina)
- 3 hg di formaggio casera (tipico della valtellina)
- parmigiano reggiano
- sale marino grosso
- pepe
 
----
 
- in una grande pentola fare bollire tanta acqua
- intanto che l'acqua bolle, tagliare a dadini il formaggio

- tagliare a dadini due patate
- preparare due spicchi d'aglio
- pulire la salvia
- pulire la verdura ..o le verze, o gli spinaci, o le coste (quello che c'è di disponibile)
- Quando l'acqua bolle, salate  l'acqua col sale grosso
- immergete  i pizzoccheri
- inserire le patate a dadini
- la verdura pulita e lavata  
- lasciar cuocere per circa 10 minuti
- in una piccola pentola a parte far sciogliere il burro con la salvia e l'aglio
 
 
 
- quando la cottura è giunta al termine, versare il tutto in un colapasta
 
(IL VAPORE DELL'ACQUA BOLLENTE)

- versare parte dei pizzoccheri bollenti in una teglia
- adagiare il formaggio e mescolare

 - aggiungere il burro sciolto con la salvia e l'aglio
- aggiungere il parmigiano
- se lo si gradisce una spolveratina leggera di pepe
- amalgamare il tutto.
et voila....i pizzoccheri sono pronti, saporiti e bollenti

mi raccomando..servite i pizzoccheri caldissimi...facendo attenzione che il formaggio si sia perfettamente sciolto.
 
BUON APPETITO
(e si....altra ricetta di 10.00 calorie, che fa da piatto unico)
 

....ok ok...non mi sono dimenticata...
.la prossima volta sarà  il turno della polenta, della nostra polenta lombarda , come promesso.

ciaooo,  un bacio a tutti ed ancora grazie per il Vostro costante affetto.