I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

14 marzo 2011

Edda Ciano e Leonida Buongiorno

Ho visto su RAI UNO la fiction "EDDA CIANO ed IL COMUNISTA". beh...da eterna romanticona ne sono rimasta entusiasta.
La Rocca e Preziosi , a mio modesto parere, hanno avuto una bella intesa...e hanno trasmesso una lettura dei personaggi piuttosto intrigante .


Ho un debole per queste "seconde vite" di personaggi storici .
MI sono documentata subito e tramite la ricerca google..tra i  tanti post su Edda Ciano, ho trovato  questo che mi ha particolarmente colpita su Leonida Buongiorno

http://misentoeoliano.myblog.it/archive/2009/03/28/lipari-isole-eolie-un-grande-uomo-di-nome-e-di-fatto-leonida.html

Se avete visto la fiction Vi consiglio  di darne lettura (completerete la bella pagina visiva)



------------



Fiction Edda Ciano e il comunista: un amore politico.
Edda Ciano (Stefania Rocca), figlia del Duce Benito Mussolini, e di Leonida Buongiorno (Alessandro Preziosi), giovane proveniente invece da una famiglia con radicate convinzioni antifasciste, partigiano e iscritto al Partito Comunista.
La trama parte nel 1945 quando l’ex partigiano Leonida Bongiorno, finita la guerra, rientra a Lipari. Poco dopo Edda Ciano, figlia di Benito Mussolini, sbarca sull'isola dove è condotta al confino. Accolta nel disprezzo generale Edda, è perquisita, accompagnata nel tugurio in cui dovrà vivere per un anno. Leonida incontra Edda, le offre di abitare in una casa di sua proprietà, s’innamora di lei e ottiene la diffidenza dei compagni di partito: Edda è comunque la figlia del Duce che ha sancito la distruzione dell’Italia.
Edda riceve la notizia che il suo confino è stato aumentato a cinque anni, la speranza di rivedere i suoi bambini si affievolisce: i due si baciano, Leonida recupera per lei i diari di suo marito Ciano, eludendo la sorveglianza delle autorità che li cercano invano da quando è giunta nell’isola.
Edda torna a casa per rivedere i suoi bambini, Leonida rimane a Lipari dove diviene sindaco: lui, dopo aver consegnano i diari di Ciano in mani sicure, vive con lei un'ultima notte d'amore in cui le immagini del presente e del futuro si fondono per un istante. Tornano poi alle loro vite per un saluto definitivo.