I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

17 febbraio 2011

Visita al Museo del Novecento - Milano

Nel rinnovare ancora i miei complimenti a ROSA ed a SANDRA
per aver vinto le opere uniche messe in palio dal maestro MARIO SELLONI
desidero ora segnalare sul mio blog
http://lavostraarte.blogspot.com
ospito
L'ARTE DI AIDA GUARDAI
in evidenza dal 16 al 28 febbraio
--------------
Passo al "tema del giorno"- cambiando decisamente argomento.....dopo il colore Viola, Vi porto con me, assieme al gruppo anziani, ad un importante Museo che sta riscuotendo molto successo a Milano, meta anche del Presidente Napolitano e di tante cariche pubbliche ed istuzionali.
-------------
ERA UNA GIORNATA...
di  uno splendido (giovedì 3 febbraio) ed  accompagnando  il gruppo di anziani,  in quel di Milano,
ho avuto modo di visitare  il MUSEO DEL NOVECENTO - Palazzo dell'Arengario


Così dice la presentazione :

I MUSEI NASCONO PER MOSTRARE
IL MUSEO DEL NOVECENTO E' INVECE PROIETTATO VERSO LA CITTA'.

La sua struttura si snoda intorno a più fulcri, la torre dell''Arengario pensata come spazio di incontro con ristorante e bookshop, dove negli orari di apertura dei servizi , è sempre accessibile.
Come si giunge al primo piano, fa bella mostra di sè :

IL QUARTO STATO DI PELLIZZA DA VOLPEDO
(ho provato una grande emozione a vederlo dal vivo- è un incanto)
e
IL GRANDE NEON DI LUCIO FONTANA

(molto originale e di sicuro effetto)

che si trova nell'ultimo piano della torre, un segno luminoso sulla piazza del Duomo



 Palazzo Reale




Il Duomo visto dalla Torre dell'Arengario

Gli allestimenti e le opere a rotazione visibili al piano terreno dalle grandi vetrate su Via Marconi, Il percorso sviluppato in successione cronologica, parte dall'inizio del secolo e attraversa i maggiori movimenti e correnti dell'arte italina per chiiudersi simbolicamente con il 1968, anno di svolta sociale ed artistica verso nuove forme di espressione. Questo si può considerare il punto di snodo tra il Museo del Novecento e il futuro Museo d'Arte conteporanea. La selezione delle circa trecentocinquanta opere che fanno parte dell'esposizione permanente è stata definita da un comitato scientifico di diversi e sperti d'arte.
Molti gli artisti le cui opere primeggiano nelle bellissime e moderne sale espositive.(alcuni - in ordine casuale, troppi per poterli fotografare tutti )
PABLO PICASSO


GIACOMO BALLA

con la nostra guida "bravissima" - Massimo

GIORGIO MORANDI


GIORGIO DE CHIRICO


ARTURO MARTINI


MARIO SIRONI


LUCIO FONTANA


MARIO SCHIFANO


MARCO MERZ


ALBERTO BURRI



MODIGLIANI


PIERO MANZONI (discendente del famoso ALESSANDRO)


ebbene..si ...al centro
la Merda d'artista n. 80
che fece e che fa sempre molto scalpore, ma venduta a prezzi elevatissimi 

qui invece
"l'alito d'artista" sempre del Manroni

(posso dire- robb de matt---roba da matti!)

Che dire? L'arte contemporanea è senz'altro da vedere, ma che lascia in alcune occasione alcune perplessità proprio per riuscire a capire e comprendere dove sta l' arte! (molto discutibile in tante.troppe occasioni)
Le opere esposte sono tantissime e di rinomati artisti contemporanei, che possono piacere o non piacere, ogni giudizio è legittimo.
La cosa certa è che vale senz'altro la pena di passare un pomeriggio per far visita ad uno dei più importanti musei aperti in questo ultimo periodo sulla splendida Piazza Duomo di Milano
Gli orari di apertura al pubblico del Museo sono i seguenti:

LUN. 14.30 - 19.30
MAR. MER. VEN. e DOM. 9.30 - 19.30
GIO. e SAB. 9.30 - 22.30

Dal 7 dicembre 2010 al 28 febbraio 2011 l’ingresso è gratuito grazie a Bank of America Merrill Lynch