I COLORI..."PENSIERI DELLA MIA MENTE" E LE MIE POESIE..."LA MELODIA DEL MIO CUORE"

In questo mio spazio desidero condividere le mie opere pittoriche, le mie poesie, foto, viaggi, ricette, letture...insomma tutto ciò che ho desiderio di condividere con Voi.

mostra CARLA COLOMBO

mostra CARLA COLOMBO
Ospite del CENTRO CULTURALE GABRIO CASATI di Muggiò e del ristorante-pizzeria "DA GIANCARLO" di Muggiò, espongo alcune mie opere dal 5 ottobre al 7 novembre 2017 - L'inaugurazione, accompagnata da un dopo cena e da un omaggio artistico, sarà presentata dal presidente dell'associazione Nazzareno Proietto e saranno declamate alcune mie poesie tratte da "La melodia del cuore" dall'attrice artista Giovanna Barnoffi. Vi aspetto per passare una serata in compagnia e senza tanti formalismi.

16 novembre 2010

Libro : "Appunti di un venditore di donne"

Mi sono fatta un regalo.
Come ogni anno, nel periodo natalizio  ovviamente, (mica fesso lui  e come lui tanti altri, tipo Vespa) esce un buovo libro di Giorgio Faletti e poichè mi sono ripromessa di conservare tutte le sue pubblicazioni, l'altro giorno in libreria ho acquistato l'ultimo uscito in questi giorni


APPUNTI DI UN VENDITORE DI DONNE

Dettagli

Autore: Faletti Giorgio
Editore: B.C. Dalai Editore (collana Romanzi e racconti)
Data di Pubblicazione: 2010
ISBN: 9788860735393
Dettagli: p. 397
Reparto: Narrativa italiana
----------

info...personali
costo euro 20.00 (presso le librerie degli iper vari  sc. 15%
 in internet  sc. 3o% ma con addebito spese trasporto)
--------------------------------------------------------------------------------

 



Il romanzo appartiene ancora una volta al genere Thriller e sarà questa volta ambientato nel 1978 in Italia, durante quel periodo storico passato alla Cronaca come gli Anni di piombo. Sullo sfondo il rapimento firmato Brigate Rosse di Aldo Moro, presidente della Democrazia Cristiana, il dominio del clan mafioso Badalamenti sulla Sicilia, le imprese criminali delle bande di Renato Vallanzasca e Francis Turatello a Milano.

-------


All'ombra della Madonnina, tuttavia, incomincia a emergere quel clima di dolcevita che nel decennio '80 darà vita a quell'epopea denominata "Milano da bere". Nel capoluogo lombardo si moltiplicano i Night in cui la borghesia godereccia va a sperperare la ricchezza accumulata, fra una gita a Santa Margherita e un'altra a Paraggi.

Tra ristoranti di lusso, bische clandestine e locali di cabaret (un mondo che Giorgio Faletti conosce bene), sbriga i suoi affari un uomo misterioso e affascinante, reso cinico da una menomazione che gli è stata inflitta per uno "sgarbo". Si fa chiamare Bravo e il suo ramo d'affari sono le donne. Lui le vende.

La sua vita è simile a una notte infinita, il suo elemento naturale, che trascorre in compagnia di vagabondi e disperati, come il suo amico Daytona. L'unico essere umano con uui sembra avere un rapporto "normale", secondo i canoni della società, è un vicino di casa, Lucio, un chitarrista cieco che condivide con lui una curiosa passione per i crittogrami.

Tutto ciò finchè nella vita di Bravo non entra una giovane donna, costretta dalla povertà a entrare nel giro della prostituzione, che risveglia nel protagonista sensazioni ormai dimenticate che l'handicap aveva nascosto. Tutto ciò non lo porterà a una nuova vita, migliore della precedente, ma a diventare un uomo braccato dalla polizia, dalla malavita e da un'organizzazione terroristica. Usato come capro espiatorio per una serie di omicidi senza colpevole, e per una terribile strage, è costretto a confrontarsi con quel mondo cui aveva cercato di sottrarsi rifugiandosi nell'oscurità della notte: faccia a faccia con qualcosa di molto più grosso di lui che fa sembrare i suoi loschi affari acqua di fonte...

---------



Ho già avuto modo di parlare di Faletti (vedi etichetta libri) e di leggere tutti i suoi libri, ma il migliore in assoluto, secondo me,  resta sempre il primo "IO UCCIDO".
Vi saprò dire quando questa lettura sarà conclusa
(credo che però aspetterà un poco :-)..troppe cosine in giro da fare....ma è lì che mi aspetta sul mobile in soggiorno...e mi guarda costantemente...











UNA DOMANDA...

Chi di Voi ha letto l'ultimo libro :
"Il vincitore è solo di Paulo Coelho"

Lo chiedo perchè ultimamante ho acquistato tutte le uscite dell'autore, ma devo dire che mi hanno non  poco deluso, tranne UNDICI MINUTI.

Non so se cimentarmi ancora in uno dei suoi libri.....